Essere Mamma

Perchè con le insegnanti devo parlare io? #iperchèdelle mamme

Questo quesito me lo pongo anche in senso opposto da insegnante…..perchè il 90% dei colloqui lo faccio con le mamme e non con i papà?

Un tempo la maggioranza delle donne erano casalinghe e quindi era ovvio e naturale che si occupassero loro delle incombenze scolastiche dei figli. Ovvio non solo per un fatto di “tempo” ma anche di cultura.  Il fatto che una donna sia casalinga in altre culture non significa che sia lei a occuparsi delle faccende scolastiche, ci tengo a sottolinearlo, perchè a volte non possono proprio varcare l’uscio di casa per ragioni legate a tradizioni e religione.

31123296 - illustration of a teacher showing her student's progress to his mom

Nel 2015 il 47% della popolazione femminile italiana aveva un lavoro a tutti gli effetti, per cui quasi la metà, senza contare tutte le donne che lavorano saltuariamente. Ora dico io…….non è più così scontato che sia la donna quindi a doversi occupare ANCHE delle faccende scolastiche dei figli, oltre a tutto il resto ( faccende domestiche, sport, abbigliamento, alimentazione ecc.).

Eppure diciamo la verità…..ci piace! Per quanto sia pesante dover sostenere anche questo carico, è comunque una cosa che a molte mamme piace. Il mondo virtuale ci ha portato così tanto fuori dal mondo che la vita scolastica dei nostri figli ci riporta con i piedi per terra, in un mondo reale fatto di condivisione reale , di chiacchiere reali, di legami reali .

Resta però il fatto che responsabilizzare anche i papà nella vita vita scolastica dei figli è molto importante! E’ vero che a volte lavorano più ore di noi e sono spesso fuori di casa, ma ciò non toglie che non possano partecipare ad una riunione o ad almeno un colloquio in 5 anni di scuola…. meglio non abituarli troppo bene  😉

Si può contare sulle mamme per quasi tutti i problemi e anche con una sola ora di preavviso riusciranno a sostenere i pilastri traballanti di qualsiasi situazione.
(Norma Jena Harris)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.