Arredamento e design

5 consigli pratici per razionalizzare gli spazi e rendere la casa più funzionale

Passare da un appartamento di dimensioni ridotte a una casa con tanto spazio a disposizione è il sogno di chiunque perché permette di dire addio ad armadi disordinati, cucine stracolme di elettrodomestici accatastati e dispense impenetrabili. Una volta trovato un immobile con le dimensioni giuste per le esigenze della propria famiglia, magari grazie all’aiuto di un’agenzia immobiliare specializzata – in grado di ottimizzare il percorso di compravendita e di ridurre al minimo le trafile burocratiche e il dispendio economico – sarà possibile mettere in pratica tutte le idee messe nel cassetto che, per un motivo o per l’altro, non si è mai riusciti a realizzare nella vecchia casa. Ma l’impresa è sicuramente meno agevole di quanto si possa pensare, perché entrare nella nuova ottica non è qualcosa di immediato.
Ecco alcuni consigli che potrebbero fare la caso vostro e aiutarvi a rendere i nuovi spazi ancora più funzionali.

living room
1. Mantenete  le superfici libere

Esistono superfici sulle quali è possibile sbizzarrirsi con accessori e complementi di arredamento, ma ne esistono altre che vengono usare di continuo, e che per questo è meglio lasciare quanto più libere e pulite. Gli spazi dedicati al lavoro in cucina, ad esempio. Molte persone hanno la tendenza a riempirli di oggetti totalmente inutili a livello pratico, e discutibili e livello estetico. Si tratta di piani di lavoro che per la funzione che rivestono devono risultare ariosi e facilmente accessibili.
Un altro esempio riguarda i divani e le poltrone, troppo spesso invasi da una miriade di cuscini che bisogna spostare ogni volta che ci si vuole sedere sopra, e che poi bisogna risistemare.

2. Lasciate degli spazi vuoti

Ok, eravate abituati a sfruttare ogni centimetro della vostra vecchia casa, ma ora che questa esigenza non è più attuale, meglio ragionare in prospettiva e mettere in preventivo che quegli spazi vuoti, prima o poi, potrebbero essere utili, magari per allocare degli oggetti dei propri figli, o qualcos’altro relativo a un hobby nuovo o per qualsiasi altra esigenza. Questo permetterà tra l’altro di evitare di acquistare articoli superflui che quasi sicuramente resteranno dentro quell’armadio per anni prima di essere gettati via.  

3. Arredamento funzionale

Meglio scegliere dei mobili che siano sì belli da vedere e che rispecchino il nostro gusto, ma che allo stesso tempo siano funzionali e quindi adatti a diversi tipi di utilizzo. Optate per qualcosa che duri nel tempo, che non tenda a sporcarsi facilmente e con colori non troppo chiari perchè tendono a rovinarsi. Le tonalità scure nascondono meglio macchie e imperfezioni e solitamente possono essere ripuliti più agevolmente.  

4. Riponete le vostre cose in maniera efficiente

Partite dal presupposto che non tutte le cose che possedete verranno usate quotidianamente. Ecco, quelle meno usate dovranno essere riposte dietro quelle che invece avremo la necessità di maneggiare costantemente. Si tratta di un concetto facilmente applicabile a qualsiasi spazio usato per riporre le nostre cose, dai cassetti in camera da letto sino alle credenze in cucina. 

5. Armadi ariosi e non stracolmi di vestiti

Avere un armadio grande e spazioso permette di sistemare i propri indumenti in maniera dignitosa, senza che gli stessi risultino pressati. Ma queste nuove possibilità logistiche potrebbe spingervi a esagerare con gli acquisti, o magari potrebbero indurvi a conservare qualsiasi capo di abbigliamento vecchio che magari non usate da quando avete finito il liceo. Meglio invece tenere un po’ di spazio per i nuovi indumenti, evitando di impilare magliette e pantaloni in modo da poterli indossare all’occorrenza.

6. Un ingresso accogliente e capiente

Quante volte si torna a casa carichi e non si sa dove mettere anche le cose più semplici come chiavi, cappotti, cappelli e quant’altro. Per questo motivo concentrarsi sulla funzionalità della zona d’ingresso aiuta ad assegnare a ciascuno di questo oggetti il proprio spazio, in modo che gli stessi non vengano disseminati in giro per la casa, nei luoghi più impensabili. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.