Consigli pratici

Lo stucco veneziano è tornato di moda

A distanza di tantissimi anni, la tecnica dello stucco veneziano è tornata di gran moda insieme alle carte da parati, i nuovi must per la decorazione e la ristrutturazione degli ambienti domestici! Oggi parliamo dello stucco veneziano, facendo un po’ di storia su questa tecnica antichissima con la proposta del fai da te, grazie all’esperienza racchiusa nei prodotti Topciment.

La storia dello stucco veneziano

Lo stucco veneziano, così come lo conosciamo noi, vide le sue origini nell’antica Mesopotomia; era infatti utilizzato dagli Elamiti che lo impiegavano come alternativa alla terracotta. Successivamente i Cretesi lo utilizzarono per realizzare rilievi dai colori vivaci.

Perché allora si chiama “Veneziano”? Perchè vide il suo massimo impiego e successo proprio nel XV secolo a Venezia; lo stucco veniva utilizzato per decorare i numerosi palazzi dei nobili veneziani, una sorta di “must have ” per un certo rango di persone che vivevano a Venezia in epoca rinascimentale.

Le tecniche di realizzazione

Esistono due principali tecniche di realizzazione che si differenziano per tempisteiche e tecnica di stesura.

  • Lo stucco a pennello: questa particolare tecnica è anche definita “semplificata” perché è molto più veloce della tecnica classica. Per realizzarla si una un apposito pennello ( anziché una spatola)e molto spesso basta una sola mano di pennello per poter procedere già alla rifinitura finale con la spatola . Ovviamente la superficie di base deve essere preparata i modo perfetto, ovvero perfettamente lisciata e con una base di primer.
  • Lo stucco a spatola: lo stucco a spatola è il metodo classico, che richiede tempi di lavorazione molto più lunghi e richiama molto la tecnica dello stucco veneziano delle origini. Richiede minimo tre passate di spatola fino ad un massimo di sei .

Per entrambe le tecniche, potete facilmente trovare dei video tutorial on line , in cui vedere anche la differenza nei risultati finali. Non voglio soffermarmi oltre sulle tecniche e le modalità di esecuzione ma piuttosto sui pregi di questa tecnica e sul perché potrebbe fare al caso vostro.

Perché scegliere lo stucco veneziano per le pareti di casa

1- E’ molto elegante: se pensiamo che veniva utilizzato nei palazzi delle ricche famiglie veneziane, non possiamo non affermare che le pareti rifinite con lo stucco sono molto eleganti e raffinate.

2- E’ versatile: si presta ad essere utilizzato in numerosi ambienti grazie alle diverse possibilità che offre. Per esempio esiste lo stucco lucido ad effetto specchio, oppure effetto marmo e marmorino. E praticamente impossibile non trovare una variante che non possa fare al caso nostro.

3- E’ lavabile: è una delle caratteristiche che mi piace di più perchè avere delle parte lavabili è sinonimo di igiene e pulizia ed è il motivo per cui lo troviamo spesso anche nei locali pubblici e nei bagni.

4- E’ resistente all’umidità: questa caratteristica lo rende adatto anche ai bagni o alle pareti esposte a nord che sono spesso soggette alla muffa e per il quale lo stucco veneziano è molto resistente.

Mi sembrano dei motivi molto validi per scegliere lo stucco veneziano!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.