Fiere della creatività

5° Forum internazionale della creatività tessile. 13-15 maggio 2011 Fiera di Parma

Ricamo, merletto, patchwork, quilting, feltro, punto croce, uncinetto, tessitura, maglia… ben nove le realtà creative tessili che appassionano milioni di persone e che saranno le protagoniste,  dal 13 al 15 maggio 2011, alle Fiere di Parma nell’ambito di Italia Invita, l’atteso appuntamento biennale del settore. Le innumerevoli tecniche di lavorazione per ciascuna sezione presente al prossimo Forum Internazionale della Creatività Tessile sono un’occasione di scambio culturale, dove le esperienze e l’abilità manuale trovano la massima espressione e applicazione, incrociando il passato e il presente. Veri e propri prodotti d’arte che vanno ben al di là dell’immaginario collettivo fatto non  solo, per quanto preziose,  di coperte o tende che ricordano le nostre nonne.

Le creazioni presenti in fiera

I lavori sono “quadri”,  opere, espressioni di donne, che danno forma o arricchiscono abiti, o che diventano complementi d’arredo che ben si inseriscono nella modernità del nostro habitat, un incontro quasi magico tra la genialità creativa e l’abilità manuale con il risultato di una perfetta integrazione al mondo contemporaneo. Una perizia tecnica e una fantasia che vengono espresse da milioni di appassionate, di ogni età, di ogni territorio, che conservano, raccolgono e trasferiscono le preziose e antiche pratiche di lavorazione per suscitare sempre rinnovata passione anche nelle giovani generazioni.  Ed è proprio tra le giovani donne italiane che cresce sempre più la passione per queste attività e per le più recenti tecniche come il patchwork e il quilting.
Anche stilisti e designer attingono dai capolavori del passato dell’arte tessile, rivisitandone le applicazioni e riportando nelle moderne collezioni il suo tocco classico e l’eleganza: così abiti, lingerie, abiti da sposa,  gonne, camicie, ombrelli, cappelli, nelle mode che si susseguono, sono impreziositi da pizzi, merletti, passamanerie abilmente lavorati.  E ancora, le strutture cromate, i volumi curvi o le superfici interattive, le cornici dei quadri che rientrano nelle case di oggi sono spesso affiancate da queste pregevoli tecniche di lavorazione; ed ecco che tavolini, lampade, sedie, poltrone, divisori di interni diventano oggetti di design dove ancora una volta l’antico e il moderno si fondono in nuove armonie.

L’edizione 2009 di Italia Invita

L’edizione del 2009 di Italia Invita, che si è svolta sempre negli spazi espositivi di Fiere di Parma, ha visto la presenza di appassionati e operatori del settore provenienti da oltre 20 paesi. E ancora, sempre nel 2009, gli espositori italiani sono stati 67 oltre a 65 espositori (nazionali e internazionali) presenti nel mercatino tessile; 4 le mostre collaterali (tra cui l’esposizione della “Collezione di Ricami Antichi Thérèse de Dillmont”, con più di 50 opere di ogni epoca e provenienti da ogni parte del mondo”); e, infine, ben 6.789 visitatori,  una crescita del 30% rispetto all’edizione precedente! La manifestazione trova in Parma, città dal ricchissimo patrimonio storico e culturale, e nell’affermato know how di Fiere di Parma, il palcoscenico ideale per recuperare, valorizzare e tutelare  l’arte tessile.
Italia Invita è diventato un appuntamento imperdibile per tutte le appassionate della creatività tessile e per chi, invece, vuole avvicinarsi a questo mondo “sommerso”, scoprendo con piacere il divertimento, la semplicità e la possibilità di realizzare da piccoli a grandi capolavori. Un mondo aperto a tutti, senza alcuna distinzione di genere, di età e di fascia sociale. Un mondo che per la sua versatilità trova anche applicazioni terapeutiche e spazio nelle scuole.

L’edizione 2011 di Italia Invita ovvero 5° Forum della creatività tessile

L’edizione 2011 di Italia Invita, denominato 5° Forum Internazionale della Creatività Tessile è l’appuntamento che vuole sottolineare la volontà di avere accanto alla realtà di ricamo e merletto, cuore della manifestazione, anche associazioni, artigiani e commercianti di altri settori tessili. Il leit motiv dell’edizione 2011 del Forum è “Herbarium”  dove ogni sezione sarà chiamata a interpretare il tema con le proprie specifiche tecniche.

Un’alternanza di eventi, mostre, corsi, novità commerciali:  in un padiglione interamente dedicato ad Italia Invita, Fiere di Parma proporrà la Galleria Tessile dove artisti ed espositori presenteranno manufatti tessili in mostre a tema, oltre a laboratori e performance con il coinvolgimento del pubblico; le Regioni d’Italia, con le loro associazioni, scuole e laboratori artigianali presenteranno le opere tradotte nel tema Herbarium; circuito di laboratori e atelier all’interno di ogni stand  ed in aree di lavoro riservate nelle diverse sezioni del Forum saranno  un’occasione di apprendimento sotto la guida di note ed esperte insegnanti. Ci saranno, poi, innumerevoli possibilità di acquisto di articoli relativi a tutte le sezioni presenti: filati, tele da ricamo, tessuti ed attrezzature per Patchwork & Quilting, strumenti di lavoro, merletti, ricami, disegni, schemi, kit, editoria specializzata, libri antichi e moderni, antiquariato tessile, curiosità e idee dall’Italia e da tutta Europa.

Le nuove sezioni presenti nell’edizione 2011 avranno aree appositamente dedicate.
Il Patchwork/Quilting ospiterà artisti nazionali ed internazionali, in mostra con le loro opere più significative, e corsi su questa tecnica. Le informazioni saranno disponibili  nel sito www.italiainvita.it che sarà arricchito e costantemente aggiornato nei prossimi mesi.
Per quanto riguarda il Punto Croce, sarà possibile trovare gli schemi, gli accessori e le idee più innovative per questo particolare settore con la possibilità di incontrare aziende e designer italiani e stranieri.
Gruppi di lavoro, proposte d’arte e tradizionali, produttori di filati e artigiani dell’intreccio ai ferri ed all’uncinetto arricchiranno il settore Maglia mentre per il Feltro ci saranno dimostrazioni di infeltrimento con tessuti e decori, materiali e proposte da laboratori, oltre a produttori di lana ed aziende del settore.

Non può certo mancare una mostra collaterale di alto contenuto culturale: una straordinaria selezione di merletti d’arte, antichi e di produzione contemporanea, sempre sul tema Herbarium, di Rita Bargna,  grande collezionista di trine e merletti  oltre che rappresentante e membro, per l’Italia, del consiglio O.I.D.F.A. (Organisation Internationale de la Dentelle au Fuseau et à l’Aiguille, fondata in Francia nel 1982).

I concorsi

La 5a edizione del Forum Internazionale della Creatività Tessile  prevede anche due concorsi.
Il primo è a livello internazionale e riguarderà il Patchwork e Quilting ed è rivolto a quiltiste singole o gruppi ed associazioni, chiamati ad interpretare un erbario contemporaneo con queste tecniche.
Il secondo concorso, denominato “Bandiere”, riguarderà Ricamo, Merletto e Intreccio. A tutti i residenti in Italia, l’invito è quello di dichiarare la propria appartenenza ad un colore, ad un simbolo, ad una cultura attraverso la creatività tessile con qualsiasi tecnica o combinazione di tecniche. I lavori dei Concorsi dovranno pervenire entro il 31 marzo 2011: informazioni e regolamenti saranno disponibili a breve  sul sito www.italiainvita.it

Per ulteriori informazioni:

Fiere di Parma SpA

Anna Feola

333 2135978 – e-mail: anna_feola@libero.itwww.fiereparma.ithttp://www.italiainvita.it/

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.