Le interviste di Chiara Consiglia,  Perle e perline

Intervista esclusiva a Diana Crialesi….il fimo diventa poesia per gli occhi.

Questa settimana ho intervistato una creativa davvero speciale, perchè è una super mamma come molte di noi che si  divide tra casa, lavoro e famiglia .
Diana realizza dei bijoux e degli oggettini in fimo davvero stupendi, una poesia per i nostri occhi!
Ecco a voi Diana……

– Ciao Diana, presentati alle nostre amiche…..
Ciao a tutti sono Diana, sono una mamma (prima di tutto!), moglie artigiana e architetto a tempo perso!

– Quando hai iniziato a creare?
Ho iniziato a creare da ….. sempre!!! La manualità creativa mi appassiona da una vita, i miei hanno conservato i miei primissimi disegni con i colori a dita di quando avevo due anni!! Alle medie e al liceo scientifico le materie artistiche mi hanno sempre appassionato, poi ho proseguito con la facoltà di architettura che lascia largo spazio alla creatività e al disegno, e per qualche anno sono stata anche arredatrice e disegnatrice cad. In quegli anni mi dedicavo al decoupage e alla pittura nel tempo libero ed al modellismo per gli esami progettuali. Dal 2006 con l’apertura del mio laboratorio di artigianato artistico “archidee” ho capito che la creatività era la strada che volevo percorrere, a costo della rinuncia al posto fisso e alla gavetta negli studi di architettura, anche se di tanto in tanto collaboro con qualche studio.

-Hai fatto corsi, scuole o sei un’autodidatta?
Non ho fatto corsi specifici, ho iniziato leggendo molte riviste di creatività (su cui successivamente ho anche pubblicato alcuni articoli di decoupage), libri e tutto ciò che potevo reperire sul web, e sperimentando moltissimo. Di sicuro la formazione artistica avuta al liceo e la laurea in architettura mi hanno aiutato.

– I tuoi bijoux sono molto raffinati ed elaborati, un genere che personalmente amo e ammiro. Quali sono i materiali che ami utilizzare per le tue creazioni?
Da qualche anno mi sono appassionata all’uso delle paste sintetiche : cernit, fimo e simili. Mi piacciono per la loro versatilità e perché il loro uso mi consente di ottenere gioielli unici e difficilmente riproducibili. Mi piace inoltre combinarli con le tecniche “wire” di lavorazione del filo metallico in argento, ottone e rame.

– Tra tutto quello che crei, che cosa ami realizzare in particolare?
Sicuramente oggi creare collane e’ l’attivita’ che mi da’ più soddisfazioni, nel corso degli anni le mie preferenze si sono evolute: ero partita dal decoupage, poi la pittura su tessuto e per un breve periodo la pirografia,  i gioielli con intrecci di svarowski, con pietre dure e vetri di murano per approdare infine alle paste sintetiche e al wire. In futuro chissà … vorrei approfondire la strada del design del gioiello, ma continuo a spaziare negli altri settori creativi che ho menzionato così non mi annoio mai!

– Da quello che ho visto nel tuo sito, ami molto il colore, e gli accostamenti sembrano frutto di studio, oltre che di buongusto. Tutto questo richiede molto tempo , come organizzi le tue giornate per riuscire a fare tutto?
E’ vero le mie creazioni sono molto ragionate, spesso anche quando sto facendo tutt’altro penso “come potrei assemblare quelle perle?” e tengo sempre carta e penna a portata di mano per appuntare le idee. In questo periodo sono al laboratorio a Roviano nei week end e quotidianamente solo nei mesi estivi, quelli sono i momenti che posso dedicare maggiormente alle mie creazioni. Quando sono a Roma approfitto delle pause in cui la mia piccolina dorme.

-Diamo alle nostre lettrici tutti i links necessari per trovarti nel web….
Mi potete trovare su www.archideeonline.it

o scrivermi a diana.crialesi@gmail.com

Grazie Diana e benvenuta nel team di Chiara Consiglia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.