Essere Mamma

Giochi da spiaggia per bambini: meglio scegliere prodotti sicuri

L’estate è la stagione preferita dai bambini. Tra giochi con gli amici, giornate in famiglia e le vacanze al mare, i nostri bambini si divertono davvero un mondo in estate. Soprattutto in spiaggia, quando tra un bagno e le tante attività divertenti i più piccoli sembrano avere davvero energie infinite.

E per farli giocare e divertire in sicurezza si possono scegliere prodotti sicuri come i giochi da spiaggia per bambini piccoli su Il Mondo di Leo. Un esempio? Il secchiello arrotolabile. Si tratta di un secchiello perfetto per trasportare l’acqua in spiaggia, raccogliere la sabbia e fare tanti castelli di sabbia. Un secchiello in silicone alimentare atossico che si presenta come pratico ed originale. È molto resistente ed il bambino può addirittura schiacciarlo e arrotolarlo. È inoltre resistente agli agenti atmosferici ed alla salsedine.

Stesso discorso per la paletta multiuso dotata di pratico manico e perfetta per le mani dei più piccoli. È realizzata in silicone, è molto facile da pulire ed è molto resistente agli urti. Per i bambini che amano la scoperta c’è il retino estendibile, perfetto per viaggiare e con una impugnatura semplice da utilizzare. È un prodotto semplice e resistente, perfetto per i giochi estivi dei bambini con sabbia e acqua.

Ai più piccoli basta davvero poco per farli divertire. Basta ad esempio una vaschetta di acqua o una piscinetta gonfiabile per farli giocare tutto il giorno tra travasi e bagnetti con magari animaletti giocattolo.

I bambini ed il sole

Attenzione però, perché i bambini devono sì divertirsi in spiaggia, ma vanno anche tutelati e protetti dal sole. I raggi solari fanno molto bene alle ossa dei bambini perché attivano la vitamina D, però l’eccessiva esposizione può causare danni molto importanti alla pelle dei più piccoli. È consigliabile lasciare che si espongano al sole nelle prime ore della giornata evitando la fascia dalle 11.30 alle 16 quando il sole è più forte e più pericoloso.

Andrebbe inoltre applicata loro una crema ad alta protezione, almeno ogni due ore e dopo ogni bagno. È importante scegliere per i filtri fisici che non presentano il rischio di tossicità. Per i bambini, dunque, il consiglio è di optare sempre per una protezione 50+ per gli UVB.

Per quanto riguarda i lattanti, è fortemente sconsigliata l’esposizione diretta al sole con età inferiore ai 6-8 mesi. In questo caso oltre alle creme protettive è necessario ricorrere ad indumenti protettivi e traspiranti allo stesso tempo, come il cotone. L’esposizione al sole dei più piccoli deve avvenire in modo graduale e la protezione solare va diminuita allo stesso tempo. Quando il nostro bambino avrà sviluppato una abbronzatura sufficiente potremo passare ad una protezione inferiore, come ad esempio una protezione 30+.

Seguendo questi semplici consigli riusciremo a garantire loro un’estate sicura ed indimenticabile, sotto tutti i punti di vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.