Matrimonio

Guida alla creazione della partecipazione di matrimonio perfetta

In vista della realizzazione delle partecipazioni di matrimonio, uno degli aspetti di cui ci si deve preoccupare è la stesura del testo. Mentre per le soluzioni grafiche e per i pattern ci si può sbizzarrire dal punto di vista della creatività e della fantasia, per ciò che riguarda il contenuto ci sono determinate informazioni che risultano più importanti rispetto ad altre. Occorre concentrarsi sui nomi degli sposi, ma anche sulla location del matrimonio e sulla data. Ciò non toglie che possano essere aggiunti altri particolari, a cominciare dalle indicazioni da seguire per arrivare a destinazione. Può essere un’idea carina anche quella di allegare un foglio in cui sia riportato il timing di tutta la giornata, in modo che i partecipanti possano sapere in che modo si svolgerà l’evento.

MagicMoment, partecipazioni di nozze digitali

Le partecipazioni di nozze digitali rappresentano una novità degli ultimi anni che sta conquistando sempre di più l’attenzione. Lo dimostra, per esempio, la soluzione adottata da MagicMoment, che si basa sulla realtà aumentata per fare in modo che le partecipazioni risultino più interessanti e garantiscano un livello di coinvolgimento più elevato. Questo sistema permette, tra l’altro, di ricevere le conferme tramite posta elettronica, in tempo reale e con la massima comodità. Gli invitati non devono fare altro che scaricare l’app specifica per dare la propria conferma, oltre che per visualizzare un video ricordo che sarà pubblicato dopo lo svolgimento della cerimonia di nozze.

Partecipazioni di nozze classiche: che cosa prevede il galateo

Il galateo suggerisce varie formule che possono essere inserite nelle partecipazioni di nozze, tutte contraddistinte da una notevole eleganza. Una consuetudine piuttosto vintage, che nel corso degli ultimi tempi non è più comune come un tempo, consiste nel riportare i nomi dei genitori della coppia, quasi che il loro compito fosse quello di introdurli, di presentarli e di farli conoscere al resto del mondo. Nel caso in cui i genitori non ci siano più, ovviamente, si può sopperire con altri parenti.

Gli inviti devono essere tutti uguali

Ciò che il galateo proibisce nella maniera più assoluta, invece, è differenziare gli inviti in base agli ospiti. Sarebbe un errore, dal momento che gli invitati finiranno per interagire gli uni con gli altri e scoprire tutto, finendo per sentirsi sminuiti o per pensare di essere troppo. Non è raro che si decida di allestire un ricevimento formale per poi organizzare in un momento successivo una festa con gli amici, in modo da proporre location e orari differenti a seconda di quanto gli ospiti siano più o meno intimi con i festeggiati. Come detto, però, è meglio evitare una soluzione di questo tipo.

Cosa si deve scrivere

Qualunque sia il testo con cui verranno composte le partecipazioni di nozze, non bisogna dimenticare di riportare la tipica formula R. S. V. P., con la quale si chiede in modo cortese ed educato agli invitati di fornire una risposta il più presto possibile: insomma, si impone una scadenza ma in maniera affabile. Per quanto riguarda le buste, invece, conviene sempre scrivere il nome degli invitati a mano, a prescindere dal fatto che le buste stesse vengano spedite via posta o consegnate in prima persona. La stampa delle partecipazioni, infine, dovrebbe includerne qualcuna in più rispetto al numero ufficiale, così da prevenire inconvenienti di qualsiasi genere.

Quando devono essere consegnate le partecipazioni di nozze

Sempre secondo il galateo, il momento migliore per la consegna delle partecipazioni di matrimonio è un paio di mesi prima della data della cerimonia. Questo lasso di tempo è ritenuto sufficiente per consentire agli ospiti di decidere se prendere parte all’evento e per permettere loro di comunicarlo agli sposini, affinché tutti i dettagli possano essere organizzati. Chiaramente, è sempre auspicabile comunicare tutti i particolari anche prima della consegna ufficiale degli inviti, soprattutto se il matrimonio comporterà una trasferta. Insomma, prima si è informati e meglio è per tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.