Conservazione cordone ombelicale

Cellule staminali cordone ombelicale: perchè scegliere la conservazione

La conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale è un argomento importante per chi si appresta a diventare genitore. Al momento della nascita il patrimonio biologico contenuto all’interno del cordone è facilmente prelevabile, senza rischi per la madre e il neonato. Ma è veramente utile? Per chi nutre dei dubbi a proposito di cellule staminali, cordone ombelicale e biobanche potrà essere forse utile fornire qualche dato numerico su cui riflettere.

Ad oggi sono ottanta le malattie che il Ministero italiano della salute ha decretato trattabili attraverso le staminali e per le quali è ritenuta appropriata la raccolta delle staminali cordonali1.

Nel caso si renda necessario un trapianto di cellule staminali, la probabilità di trovare un donatore compatibile è stata calcolata in 1 su 50.000/100.000 (0.002-0.001%)2. Le staminali cordonali hanno la caratteristica di essere maggiormente compatibili rispetto ad altri tipi di staminali, come le midollari. La loro maggiore compatibilità deriva dalla loro “immaturità” immunologica, che riduce il rischio di rigetto3.

Ma con una probabilità di trovare donatori compatibili calcolata in 0,002% può essere utile valutare l’opzione della conservazione delle staminali cordonali presso una banca privata, che garantisce al donatore e alla sua famiglia l‘immediata disponibilità di staminali compatibili al 100% con il neonato dal quale sono state prelevate, fino al 50% con i genitori e fino al 25% con i fratelli, i soggetti che, secondo l’EBMT Survey on transplant activity del 2009, più frequentemente beneficiano del trapianto di staminali, che in questo caso viene chiamato allogenico intra-famigliare.

Conservare le cellule staminali del cordone ombelicale significa mettere letteralmente in banca una opportunità in più per la salute di tutta la famiglia, una opportunità che è possibile cogliere una volta soltanto nella vita, al momento della nascita del nostro bambino.

Per maggiori informazioni: http://www.sorgente.com

A cura di: Ufficio Stampa Sorgente

Note

1 Clicca qui per l’elenco delle malattie trattabili http://www.sorgente.com/LeCelluleStaminali/Acosaservono.aspx

2 Sun, A.N., et al., [Clinical study on haploid HLA-matched hematopoietic stem cell transplantation for treatment of malignant hematological disease]. Ai Zheng, 2006. 25(8): p. 1019-22.

3 Francese, R. and P. Fiorina, Immunological and regenerative properties of cord blood stem cells. Clin Immunol, 2010. 136(3): p. 309-22.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.