Moda e bellezza

Come ringiovanire il viso di 10 anni.

Come dimostrare 10 anni di meno in 4 mosse

Rughette vicino alla bocca, macchie della pelle, discromie, occhiaie viola che cerchiano gli occhi, l’epidermide comincia a rilassarsi e a sembrare meno soda e tonica, questi sono solo alcuni dei segni dell’età che avanza. Uomini o donne, non fa differenza, l’invecchiamento cutaneo è un processo fisiologico che non può essere arrestato; a differenza di quanto si possa pensare la pelle non invecchia soltanto in superficie, il processo coinvolge tutti gli strati della cute, anche i più profondi.

  • Lo strato epidermico, quello più superficiale subisce un rallentamento del rinnovo cellulare e una perdita graduale a livello lipidico; la pelle appare quindi più secca, spenta e ruvida al tatto.
  • Lo strato del derma subisce una diminuzione di collagene ed elastina, l’elasticità ridotta comporta una maggiore facilità nella rottura dei capillari e una comparsa di rughe più profonde, il viso appare meno roseo e brillante.
  • Lo strato sub-epidermico subisce una diminuzione del numero di cellule che possono immagazzinare lipidi, il tessuto perde quindi volume e aumenta l’incidenza di rughe profonde e buchi a livello delle guance.

Le prime rughe appaiono già intorno ai 25 anni nella donna e tra i 25 e i 35 anni nell’uomo; alcuni fattori esterni possono accelerarne la comparsa, fumare, bere molto alcol ed esporsi al sole senza un’adeguata protezione possono provocare disidratazione e accentuare i segni del tempo alterando irrimediabilmente la struttura della pelle stessa. Al livello interno, invece, le rughe si formano perché con il passare del tempo vengono meno quelle sostanze che conferiscono alla pelle un aspetto sodo, liscio e giovane, tali sostanze sono: collagene, elastina e acido ialuronico. Nel processo di formazione delle rughe, intervengono anche i cosiddetti radicali liberi che, creando uno stress ossidativo, rilasciano molecole capaci di danneggiare le strutture cellulari dell’epidermide, inclusi lipidi e proteine. 

Mantenere la pelle giovane e dimostrare 10 anni di meno

Contrastare la formazione delle rughe e rallentare il processo di invecchiamento è possibile! Per dimostrare dieci anni di meno basta seguire alcuni accorgimenti e cambiare alcune delle cattive abitudini quotidiane.

1) Sana alimentazione: seguire un’alimentazione sana, ricca di frutta e verdura fresca di stagione può aiutare la pelle a ricevere tutti i nutrienti e le vitamine fondamentali per il buon funzionamento del rinnovo cellulare. Bere almeno 2 litri di acqua al giorno, inoltre, scongiura la disidratazione e favorisce l’espulsione delle tossine nocive che possono depositarsi sulla pelle; anche diminuire il consumo di alcol è un ottimo modo per aiutare l’organismo a rimanere in salute.

2) Smettere di fumare: la nicotina è nociva per la pelle, oltre a macchiare il tessuto superficiale dell’epidermide tende a seccare la pelle e a favorire l’insorgenza di rughe.

3) Creme specifiche: sul mercato esiste una vastità di prodotti specifici adatti a ciascun tipo di pelle ed esigenza; se si vogliono combattere le rughe di espressione si dovranno utilizzare formulazioni ricche di acido ialuronico, vitamina A ed E che possano contrastare efficacemente il rilassamento cutaneo e la disidratazione, creme specifiche esistono anche se si vogliono trattare gli inestetismi di una pelle femminile o di una pelle maschile, fisiologicamente diversa e più spessa; ad esempio una crema contro le occhiaie uomo sarà senza dubbio non adatta ad un contorno occhi femminile, normalmente più sottile e delicato.

4) Peeling: alfa idrossidi e acidi di origine naturale, se applicati sulla pelle del viso, possono esercitare un leggero effetto abrasivo, liberando la pelle dalle scorie e favorendo la rigenerazione cellulare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.