Moda e bellezza,  Recensioni

Consigli per una pelle sempre idratata

Vi ricordate com’era la vostra pelle nell’età adolescenziale? Io me lo ricordo molto bene… era morbidissima nonostante non utilizzassi nessun tipo di crema. Ora le adolescenti moderne hanno a disposizione una varietà pazzesca di prodotti adatti alle loro esigenze; all’epoca forse c’erano, ma erano pochi, costosi e non era radicata la cultura dell’estetica per le adolescenti. In ogni caso non ne sentivo l’esigenza; la pelle produceva sebo in eccesso, i brufoletti o i fastidiosissimi punti neri erano la mia croce, ma la condividevo con le mie coetanee e tutto sommato ci si conviveva alla perfezione.

Ora che sto andando a piccoli passi verso i 40 anni ho notato un cambio radicale della struttura dell’epidermide; improvvisamente la pelle “ha sete”, la sento molto poco idratata e l’utilizzo della crema è diventato quotidiano, mattina e sera.

Ecco una piccola raccolta di consigli sperimentati “sulla mia pelle” e che condivido con voi.

Al mattino…

Detersione della pelle con un gel specifico per viso.

Applicare una crema idratante ma leggera, senza oli e di facile assorbimento. Io utilizzo Active Moist, che contiene amminoacidi della seta ed altri estratti di origine botanica, che contribuiscono a levigare e migliorare l’incarnato della pelle. Il mio viso è visibilmente più idratato e rilassato; ciò mi permette di tralasciare ogni tanto anche l’utilizzo del fondotinta o della terra ( soprattutto in quelle mattine dove tutti devono partire presto…).

Completare l’idratazione del viso con un siero occhi; io applico il Pomegranate superfood brightening Eye Serum, a base di melograno e olio di semi di lampone, che oltre ad illuminare la delicata zona del contorno occhi, mi dà un gradevole senso di freschezza. In genere ci dimentichiamo di questa zona, che in realtà è quella fondamentale, perché è quella di maggiore espressività e va curata e idratata costantemente.

Alla sera…

Detersione della pelle con un gel specifico per viso.

Utilizzare un siero anti- invecchiamento; io ho scelto uno della stessa linea della crema viso, ovvero il BioLumin-C Serum della Dermalogica. Questo tipo di siero rilascia un quantitativo di vitamina C che è triplo rispetto ad altri prodotti simili presenti sul mercato. Preferisco metterlo alla sera prima della crema, per farlo lavorare durante il riposo; al mattino la pelle risulta molto morbida e radiosa.

Applicare nuovamente una crema idratante, va benissimo l’Active Moist che io utilizzo anche al mattino. L’utilizzo della crema non mi ha creato problemi nonostante scelga di mettere prima il siero. So che per alcune basta il siero e non completano con la crema; questo dipende molto dalle vostre abitudini e dall’incarnato.

Utilizzare di nuovo il siero occhi.

Una volta alla settimana applicare la maschera, ottima la Pomegranate superfood regenerating sleeping mask. Il suo nome parla da solo……va applicata la sera prima di andare a dormire, dopo la detersione; in questo caso non serve la crema o i sieri, perché una volta stesa in piccolissima quantità dalla fronte al collo, la lasciate assorbire per circa 10 minuti e non la sciacquate ma andate a coricarvi con la maschera che durante la notte penetrerà e lavorerà al meglio. Per me è comodissima! Come il siero occhi è ricca di estratto di melograno dai poteri antiossidanti. La pelle risulterà più luminosa e idratata già dopo il primo trattamento.

Ho scoperto tutti questi prodotti grazie alla beauty box ABIBY di ottobre. Abbonandosi ad Abiby, si riceve ogni mese una box simile a questa, realizzata a mano e ogni volta ispirata alla stagione in corso – ricca di prodotti ideali per prendersi cura della propria pelle o per sperimentare le ultime novità del make-up. Ogni cofanetto ha un valore di oltre 90€: un risparmio interessante, considerando che l’abbonamento semestrale costa 24,90€ al mese! Scopri tutte le info sul sito Abiby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.