Moda e bellezza

I digestivi istantanei contro il mal di stomaco. 5 esempi di tisane da preparare velocemente

A chi non è mai capitato, almeno una volta nella vita, di provare bruciori o crampi allo stomaco, pesantezza e gonfiore, in poche parole di soffrire di mal di stomaco?

Purtroppo si tratta di uno dei disturbi più comuni, che in forma più o meno lieve e con maggiore o minore frequenza colpisce indistintamente un po’ tutti.

Le cause che possono provocare il mal di stomaco sono tante e possono avere origine sia nello stomaco che nell’intestino. La più comune è sicuramente l’alimentazione scorretta: mangiare troppo, di fretta o “male”, ossia assumendo troppi grassi e zuccheri e non mangiare abbastanza frutta, verdura e cereali integrali. Mangiare male significa anche digerire male, ed è proprio nella fase di digestione che compaiono i primi dolori; altre cause possono essere psicosomatiche quali lo stress, l’insonnia e l’ansia.

“Mal di stomaco” poi, come già accennato, è un termine generico che indica una grande varietà di sintomi, infatti può presentarsi sotto forma di semplice pesantezza di stomaco e gonfiore, ma anche come acidità di stomaco e nausea, a volte accompagnati da reflusso gastroesofageo. In altri casi, invece, possiamo soffrire di crampi allo stomaco più o meno forti, o fitte, nei casi più “seri” magari possiamo provare una sensazione di vomito e mal di stomaco, altre volte può essere meteorismo ed interessare quindi più il tratto intestinale che lo stomaco.

Proprio perché i sintomi sono tanti e diversi, ogni volta che si presentano dei dolori più forti del solito, mai provati prima o apparentemente immotivati, è necessario rivolgersi al proprio medico per capire meglio la situazione magari con controlli più mirati come analisi del sangue e gastroscopie, per scongiurare malattie più serie.

Detto questo, nella maggior parte dei casi i comuni mal di stomaco sono eventi occasionali e soprattutto non legati a patologie quanto piuttosto ad un’alimentazione scorretta o sono il risultato di stravizi alimentari occasionali. In questi casi è sufficiente rivedere le proprie abitudini alimentari, fare attenzione a cosa si mangia e fare più attività fisica. Esistono poi tanti rimedi naturali che possono fare “miracoli” per prevenire, alleviare e curare i fastidiosi disturbi del mal di stomaco.

Tra i principali alleati contro il mal di pancia ci sono sicuramente le tisane, facili da preparare o da reperire, sono anche buonissime e ideali da gustare calde specialmente in questo periodo autunnale in cui il freddo comincia a farsi sentire.

Ecco le tisane più efficaci per far sparire il mal di pancia:

Se si soffre in particolare di acidità di stomaco e bruciori gastrici la soluzione ideale è una tisana che contenga, in parti uguali, camomilla, liquirizia (la radice), altea e melissa. Queste quattro erbe hanno proprietà digestive, depurative e rinfrescanti e sono in grado di alleviare i bruciori. Questa tisana si può trovare in commercio o preparare in casa mettendo la miscela di queste quattro erbe in un pentolino con acqua fredda, l’acqua va poi portata ad ebollizione per alcuni minuti. Una volta fatto, va lasciata riposare per altri cinque minuti almeno, prima di essere gustata ricordarsi di filtrarla.

Se il problema invece è il reflusso gastroesofageo la soluzione è ancora più semplice poiché è sufficiente una tisana con soli due ingredienti: salvia e camomilla. Basta far bollire l’acqua e poi versarla sulle erbe (dosate in parti uguali) e lasciarle in infusione per qualche minuto. L’ideale è berla dopo i pasti, la salvia ha proprietà digestive, toniche e spasmodiche, un vero toccasana.

Se il disturbo che si presenta più spesso è la colite, o se avete spasmi allo stomaco, meglio optare per una tisana a base di calendula. La calendula è una pianta amica dell’intestino che migliora la circolazione sanguigna, aiutando a placare i fastidiosi disturbi legati alla colite.

La calendula si può trovare in erboristeria sotto forma di fiori esiccati ed è sufficiente metterli in infusione per qualche minuto in acqua calda ed essendo molto delicata si può bere anche più volte al giorno.

Per combattere il gonfiore e favorire la digestione, si può adottare l’abitudine di bere una tisana a base di finocchio tutti i giorni, dopo i pasti o nel pomeriggio. Per preparare la tisana al finocchio basta versare un cucchiaio dei suoi semi in abbondante acqua che va portata ad ebollizione. Dopo l’ebollizione lasciare riposare per cinque minuti, filtrate e bevete. Per potenziare i benefici del finocchio si possono aggiungere altri ingredienti come lo zenzero, che ha anche proprietà antinfiammatorie e il limone.

Infine, l’ultima proposta è una tisana a base di curcuma, una spezia che stiamo imparando ad apprezzare e ad utilizzare sempre di più in cucina per le sue molteplici proprietà benefiche per l’organismo.

Vanta infatti proprietà antinfiammatorie e disintossicanti che la rendono ideale per il trattamento di tutti i disturbi gastrointestinali di lieve entità, legati a cattiva digestione. Per preparare la tisana è sufficiente portare ad ebollizione l’acqua insieme alla curcuma grattugiata fresca, va lasciata sobbollire per qualche minuto e poi lasciata intiepidire. Si può aggiungere un goccio di limone e del miele e si può consumare sia a digiuno che dopo i pasti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.