Moda e bellezza

KENZO: la storia del brand

Il marchio Kenzo prende vita negli anni ‘70 per merito di Kenzo Takada, il designer giapponese che trovò con la sua moda un punto di incontro tra Oriente ed Occidente. La prima boutique parigina sconvolse il tipico stile francese di quegli anni attraverso elementi rappresentativi del brand come: le fantasie floreali, le texture particolari, stampe vicine al mood etnico. A richiamare l’attenzione su quel nuovo ed estroso marchio, che poi divenne Kenzo, fu Vogue America che pubblicò i disegni di Takada. Una mossa vincente che spianò a questo marchio la strada verso un successo mondiale, difatti le forme dei nuovi abiti, il rimando alle bellezze della natura, le fantasie animalier e lo stile pieno di contrasti che si evinceva da quei bozzetti, rese talmente famoso il marchio Kenzo che di lì a poco rivoluzionò la moda degli anni ‘70 ed ‘80. Ben presto tutti vollero indossare i capi che riuscivano a mescolare le classiche tradizioni Giapponesi e uno stile decisamente europeo fin quando Kenzo arrivò a sfilare sulle passerelle delle capitali della moda mondiali.

Nel 1999 Takada decise però di abbandonare il colosso che aveva creato, annunciando il suo ritiro e a succederlo fu in quell’anno Gilles Rosier. Nel 2003 Kenzo vede una nuova linea creativa capitanata da Antonio Marras, ma le vendite sembravano perdere lo slancio iniziale per via del design che troppo si distaccava dalle origini del brand. Attualmente Humberto Leon e Carol Lim hanno attualmente le redini della maison. Grazie ai nuovi designer negli ultimi anni Kenzo sembra aver ottenuto ancora più successo, sarà per il lancio di capi che ammiccano ad uno stile streetwear ed internazionale. Humberto e Carol sono riusciti a non voltare le spalle alla lunga tradizione alle spalle del marchio, difatti sono riusciti alla perfezione a rivoluzionare il marchio senza stravolgerlo, mantenendo gli elementi più riconoscibili e rendendoli più accattivanti. Un valido esempio la tigre ruggente, che diventa il trendmark del brand e ne diventa quasi l’emblema, come dimostrano le foto rubate alle celebrities che apprezzano di gran lunga felpe, t-shirt ed accessori con questo iconico simbolo.

Attualmente è possibile acquistare la linea Kenzo e tutta l’ultima collezione con la tigre ruggente anche online, come ad esempio su jole.it. Il marchio nel tempo è diventato virale per il suo stile anche nel mondo del web ed è presente nei videoclip di campagne pubblicitarie lanciate dalla stessa casa di moda, che al meglio riescono a descrivere la vivacità dei colori e l’estro delle forme dei loro capi, suggellato da modelli e noti registi. Il fotografo americano David LaChapelle, noto per il suo stile surreale, ha lavorato all’ultima campagna primavera estate 2019, intitolata non a caso Kenzotopia, che ha visto come protagonisti modelli, ballerini, musicisti e studenti in una serie di scatti dalle mille sfaccettature di colori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.