Moda e bellezza

Parka con pelliccia: perché è un capospalla glam

Il parka ormai da anni è diventato uno dei capi che non possono mancare nel guardaroba della donna che ama essere alla moda, su questo c’è poco da dire. Spopola nello street style e non solo, soprattutto quello con pelliccia che regala un tocco più deciso al giaccone.

Si tratta del protagonista delle stagioni invernali da molti anni, che si può trovare in numerose varianti, con cappuccio, coulisse e tasche. La scelta dipende soltanto dai gusti di chi lo indossa e soprattutto dalle sue esigenze, diverse a seconda delle occasioni.

Il parka con pelliccia piace un po’ a tutte, dalla donna che ama sfoggiare look eleganti e sempre raffinati, alla donna che predilige un look più sportivo fino alla donna che indossa uno stile casual.

Il motivo è semplice, si tratta di un capospalla glam, comodo e versatile, adatto a tutte le occasioni, dalla più elegante alla più sportiva, tutto sta nel saperlo indossare e abbinare con disinvoltura.

La regola d’oro è quella legata agli abbinamenti perfetti che se seguiti come la moda vuole, rendono un giaccone come il parka qualcosa a cui è difficile resistere.

Abbinamenti ideali

L’abbinamento ideale e sicuramente classico è quello che vede il parka verde militare (con cappuccio di pelliccia) mixato con gli skinny jeans dalle sfumature scure.

Come resistere al parka abbinato all’estrema femminilità? Il mix più affascinante è quello tra il giubbotto oversize e un look audace ed estremamente femminile con una gonna in vernice e un total black, sempre perfetto per qualsiasi tipo di occasione. Per quanto riguarda le scarpe, considerato che si tratta di un outfit abbastanza audace di per sé, sono ideali stivali senza tacco o con tacco basso.

I jeans sono perfetti anche abbinati al parka verde militare con pelliccia colorata, preferibilmente rosa per seguire le tendenze che hanno spopolato negli ultimi anni e che sembrano non voler abbandonare la moda. Permetterà di rendere il look non soltanto casual in modo raffinato, ma anche estremamente girlish.

Sempre con i jeans, considerati il capo per eccellenza per questi giubbotti, è perfetto il parka blu che con il denim regala uno stile ricercato e personale. Si può giocare con i colori degli accessori come scarpe e borse, ma l’abbigliamento è preferibile total blue per evitare di creare una cromia poco piacevole.

Il parka con le maniche in pelliccia piace molto. L’abbinamento ideale è quello con un abito (che non sia più lungo del giubbotto!) e i tacchi a spillo. Audace ma glam.

Cose da sapere sul parka

Il parka torna alla ribalta precisamente nel 2003 grazie a Kate Moss che si è fatta fotografare con il giubbotto che sulla schiena riportava il titolo verniciato di bianco di una famosa canzone dei Sex Pistols, God Save The Queen. Da quel momento non è passato un inverno senza che ne indossasse un modello nuovo portato con i look più diversi.

A seguirla sono poi state numerose modelle e star come Pixie Lott, Siena Miller, Taylor Momsen e molte altre.

Le prime maison a portare i parka in passerella sono stati Burberry London, Fay e Acquascutum che dalla loro nascita vantano una tradizione per la produzione di questo capo amato da tutti, senza distinzione di genere ed età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.