Varie

Come riconquistare un uomo

Non sempre la vita scorre come vorremmo, soprattutto in campo sentimentale. Crisi di coppia, separazioni, divorzi sono all’ordine del giorno eppure molte donne non si arrendono, farebbero di tutto per riconquistare un uomo che continuano ad amare, malgrado tutto.

Ogni relazione di coppia è una realtà unica e specifica, ha i suoi punti di forza e di debolezza, ciò che ne definisce la qualità è il sentirsi appagate e felici all’interno della stessa. Tuttavia dopo un certo lasso di tempo la coppia può iniziare a girare a vuoto preda di abitudini , del lavoro, dei figli, del non prendersi più cura l’uno dell’altro.

E’ proprio in queste fasi che la vita gioca brutti scherzi. Succede così che molte relazioni entrino in crisi e questa rappresenta spesso una delle sfide più impegnative da affrontare.

Il modo in cui si decide di affrontare questa situazione ha effetti positivi o negativi sul futuro della relazione.

Come agire quando lui non vuole più saperne di te?

Partiamo innanzitutto dalle buone notizie, la crisi di coppia può essere un’ottima opportunità di crescita e cambiamento, d’altronde se la relazione sta per finire significa che negli ultimi tempi non c’è stato rinnovamento. Molte donne quando vengono lasciate si riempiono di sensi di colpa. Se solo fossi stata meno pesante, gelosa, pressante, insicura, etc… Non nego che spesso esagerano nel sentirsi in colpa togliendo quasi ogni responsabilità della rottura al proprio ex marito o compagno, che, per qualche strano motivo resta immacolato, senza colpe, anche quando ha lasciato la partner per un’altra.

Bisogna cambiare prospettiva

Cambiare prospettiva ed inquadrare il problema nella sua totalità può essere di notevole aiuto. Se è temporaneamente finita è perché non c’erano più validi presupposti per il suo proseguimento, la relazione si stava lentamente consumando, quindi senza apportare dei cambiamenti è del tutto inutile provare a riconquistare un uomo.

Molte donne sperano che i sensi di colpa possano giocare un ruolo determinante per far tornare un ex ma difficilmente funziona così. Chiunque ha affrontato una crisi profonda della coppia sa che pianti, suppliche, lacrime non hanno nessun effetto.

Ritrova te stessa e smetti di agire d’impulso

Il fai da te spesso porta solo a peggiorare la situazione, d’altronde paure e dolore ci spingono ad agire d’impulso creando di fatto i presupposti per un distacco ancora maggiore tra i coniugi.

Inquadrare  la rottura come una fase di cambiamento è la chiave che permette a molte coppie di tornare insieme. Vi chiederete come è possibile che il proprio miglioramento possa risvegliare sentimenti apparentemente finiti da parte dell’ex?

Perché tutto ciò che c’è stato, e con esso intendo l’amore, la passione, le esperienze vissute insieme, non è del finito come sembra, diciamo che è stato lentamente dimenticato. In altre parole le forti emozioni e sensazioni che hanno legato la coppia e permesso di costruire eventualmente anche una famiglia ed avere dei figli, si sono assottigliati, ma non spartii del tutto.

Cosa sorprende davvero un ex?

Dopo anni insieme ci si conosce bene, o almeno questo è quello che si crede. Quando un uomo lascia la propria moglie o compagna non è mai una scelta presa affrettatamente, ci ha pensato e ripensato mille volte, fino a quando si è convinto di non poter essere più felice all’interno della relazione.

I pensieri negativi hanno quindi avuto un ruolo determinante per la decisione presa. Ogni discussione, litigio, incomprensione ha creato quel clima di ostilità che state vivendo. In molte coppie si arriva al punto in cui la comunicazione è inutile, tanto ognuno conosce perfettamente come reagirebbe l’altro di fronte a determinate richieste o domande.

Uscire fuori dagli schemi di una vita e mostrarsi rinnovate, più sicure di se e solari è quello che stravolge letteralmente molti mariti.

Pensava che non fossi capace di rivoluzionare la tua vita? Che fossi una persona insicura e gelosa? Che non avresti cambiato il tuo modo di affrontare la vita? Allora sorprendilo! Ma attenzione, i cambiamenti devono essere reali. Credere che basti cambiare il proprio look e segnarsi in palestra perché lui cambi nei tuoi confronti è un errore.

Agire per se stesse

Il cambiamento, quello vero, nasce da dentro, quell’esterno ne è solo un riflesso.

Non è mai facile cambiare, soprattutto quando ci si è abituati per troppo tempo a se stesse, alle proprie paure ed hai propri limiti, eppure non esiste una fase migliore per apportare dei reali cambiamenti di quella in cui si soffre per amore.

L’enorme dolore che stai vivendo è una fonte potente  di nuova energia, che se incanalata correttamente, permette di prendere decisioni sempre rimandate. La paura della fine di un rapporto spinge sempre a grandi cambiamenti. Tutti i vecchi problemi sembrano superabili pur di tornare con l’uomo che si ama.

Quando si inizia a comunicare in maniera diversa dal passato, a mostrarsi più sicure di se, ad evitare gli argomenti che potrebbero generare nuove discussioni, qualsiasi rapporto può essere recuperato, a meno che non ti abbia lasciato per un’altra, in quel caso riconquistarlo è molto più complesso-

Adriano Rossi è un sociologo che da anni si occupa di amore e benessere, in particolar modo quando si tratta di affrontare una crisi di coppia o una rottura sentimentale,

 

Foto senza diritto di copyright prese da pexels.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.