Varie

Recuperare un relazione in crisi

Superare la crisi di coppia è sempre molto complesso, se stai vivendo una fase critica con il tuo uomo ti consiglio di leggere questo articolo

(Articolo scritto da Adriano Rossi per Chiara Consiglia)

Affrontare una fase critica del rapporto è sempre complesso, soprattutto se non si sa come agire. Spesso, attraverso le azioni dettate dal proprio stato d’animo, non si fa altro che peggiorare la situazione.

E’ sempre utile ricordare che non si è mai soli, se per troppo tempo ti sei tenuta il malessere che stai vivendo dentro di te è arrivato il momento di liberati di questo peso. Lascia stare la paura di essere giudicata, i giusti amici e parenti possono essere un grande sostegno nei momenti più difficili. Molte donne invece tengono molto più all’immagine che danno all’esterno del proprio matrimonio e fingono che va tutto bene anche quando in realtà è quasi finita tra i coniugi.

Il sostegno e l’aiuto professionale sono molto importanti quando si vuole recuperare una relazione in crisi,  spesso tuttavia ci si rivolge ad un terapista di coppia quando è tardi, se anche tu stai vivendo un momento complesso non farlo, se la tua relazione è in crisi condividi con il tuo partner il bisogno di un aiuto esterno.

La reazione tipica alla crisi di coppia

Le nostre reazioni individuali di fronte alla crisi di coppia possono variare notevolmente.  Spesso fattori quali l’età, il genere, il livello di coinvolgimento emotivo e persino il nostro stile di attaccamento possono generare reazioni diverse.

Una crisi della relazione di coppia e la consapevolezza che da essa possa scaturirne la fine inesorabile può  distruggere e cambiare radicalmente il concetto di sé di una persona. Questo succede perché anni vissuti insieme hanno plasmato e modificato il senso di “se” di un individuo diventando sempre più intrecciato a quello dell’altro.

La fine eventuale del rapporto comporta di conseguenza un senso di smarrimento totale che in genere degenera con comportamenti del tutto inaspettati dalla persona stessa che li compie.

Molte persone, quando descrivono la loro situazione, ammettono di aver agito da persone insicure, deboli, gelose, un mix di emozioni che quasi non gli appartenevano in passato.

Come calmare le acque

Dopo anni di vita insieme una coppia si conosce perfettamente eppure questo non basta a far ricadere sempre negli stessi errori.

Non riesco a sopportarlo, mi manca di rispetto, non è attento ai miei bisogni, è un egoista, queste sono solo alcune delle lamentele che spesso una donna rivolge al proprio uomo e sembra quasi impossibile che lui possa cambiare. La prima soluzione è quella di agire diversamente dal passato. Piuttosto che reagire sempre alla stessa maniera bisogna cambiare il modo di comunicare.

Sapete cosa quali argomenti vi porteranno inevitabilmente a discutere? Iniziate ad evitarli, anche quando sono loro che fanno di tutto per affrontarli. Cambiate rapidamente discorso ed affrontate temi nuovi, più rilassanti, non alimentate ulteriormente il fuoco della rabbia.

Come accelerare i miglioramenti

Quando la relazione entra in crisi inevitabilmente anche il proprio benessere psico-fisico ne risente. In altre parole proprio quando bisognerebbe sentirsi più sicure e forti ci si sente inevitabilmente più fragili e nervose. Questo stato d’animo ha un capro espiratorio, il vostro compagno e spesso non si fa che infierire su di esso ritenendolo l’unico responsabile della crisi. Questo genera un circolo vizioso che nel tempo può portare alla fine del rapporto.

Per migliorare la situazione ed apportare un nuovo clima è necessario dare il meglio di se e per riuscirci bisogni uscire fuori dagli schemi consolidati da una vita. In altre parole bisogna ricostruirsi, darsi da fare per ritrovare se stesse, uscire dalla propria zona di comfort e iniziare a fare cose nuove. Questo allenterà la forte tensione interna che si prova ed alleggerirà il modo in cui si comunica all’altro. Non solo, i cambiamenti positivi porteranno una ventata d’aria, novità, desiderio.

Questi sono alcuni concetti base per iniziare ad apportare cambiamenti quando la relazione entra in crisi, tuttavia sono validi anche quando la relazione è in salute. Apportare delle novità, evitare argomenti che vi porteranno a discutere, fare cose nuove per se stesse e per la coppia permette alla relazione stabilità e sicurezza.

Mi chiamo Adriano Rossi, sociologo e consulente. Potete trovarmi su: https://www.adriano-rossi.it

Foto senza diritto di copyright prese da pexels.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.