Viaggi

Vacanze in Abruzzo

L’Abruzzo è davvero una terra di tesori da visitare, pronta ad accogliervi in confortevoli strutture alberghiere o in caratteristici b&b.
Le maestose montagne attirano escursionisti, sciatori e snowboarder mentre a est la costa del Mar Adriatico offre spiagge con sabbia incontaminata e acqua cristallina. Le strade tranquille e tortuose dell’Abruzzo invitano i visitatori a sperimentare la solitudine e la pace in un viaggio introspettivo per ritrovarsi tra i gioielli nascosti praticamente in ogni angolo della regione. Che si tratti di sentire il vento tra i capelli mentre scalate le rocce e vi arrampicate sugli imponenti resti del castello, pedalando sulle strade tortuose di borghi medievali ben conservati o di prendere il sole vicino alle tranquille acque del mare, state assistendo alla bellezza incomparabile dell’Abruzzo.
Con solo 1,2 milioni di abitanti sparsi su un’area di quattromila miglia quadrate, la regione dell’Abruzzo può sentirsi un po’ isolata a volte, il che è un meraviglioso sollievo per i viaggiatori che vogliono sperimentare tutto ciò che l’Italia ha da offrire lontano dalla vita frenetica. Aggiungete a ciò le miglia e miglia di parchi nazionali e riserve che fanno guadagnare all’Abruzzo il titolo di una delle aree più verdi d’Europa, e può sembrare che lo splendore della regione sia lì solo per voi.

In Abruzzo arte e architettura vanno di pari passo. Molti dei primi abitanti erano abili nell’intaglio e nella doratura della pietra e del legno, che crearono la struttura unica e la grandiosità dei castelli, delle cattedrali e delle fortezze ancora in piedi oggi. Per molti di questi punti di riferimento, la vera bellezza sta all’interno ed è assolutamente un’opera d’arte. Due di questi punti di riferimento che sono un must per gli amanti dell’arte includono la Basilica di San Bernardino nella città de L’Aquila e la Cattedrale di Teramo nella città di Teramo.

GEOGRAFIA E CLIMA

La regione è a est di Roma ed è diversificata nel paesaggio con gli Appennini che si estendono fino al Mar Adriatico, sabbiose costiere a nord e spiagge di ciottoli a sud; villaggi medievali sulle colline e parchi nazionali nel mezzo. La regione è cosparsa di vigneti responsabili della produzione del famoso vino Montepulciano d’Abruzzo e di uliveti che sono considerati produttori di alcuni dei migliori oli extravergine di oliva in Italia.
Con una parte dell’Abruzzo che si affaccia sul mare Adriatico, ci sono quattro porti principali: Pescara, Ortona, Vasto e Giulianova. 
Quando ci si allontana dalla costa e ci si addentra nei borghi e nelle montagne medievali, è meglio esplorare la regione in auto e, in alcuni casi, a piedi in aree estremamente remote. 
Il clima in Abruzzo è in gran parte controllato dagli Appennini poiché apparentemente dividono il clima della regione. Novembre tende ad essere universalmente il mese più piovoso sia per le montagne che per la costa, anche se è qui che finiscono le somiglianze.

Le montagne sono spesso fresche e secche con temperature medie vicine ai 0 gradi, ma possono salire fino a poco meno di 20 gradi durante il giorno in estate. Le cime innevate delle montagne offrono favolose opportunità di sci e uno splendido scenario a un prezzo inferiore rispetto ad altre località italiane.
Il tempo sulla costa è abbastanza diverso. I bagnanti possono aspettarsi temperature vicine ai 30 gradi nella calura estiva. Qui c’è un’abbondanza di cose da fare, con molte attrazioni famose.

QUANDO IN ABRUZZO

Che tu stia viaggiando in barca, in auto, in autobus o a piedi, la regione Abruzzo offre qualcosa di unico per ogni mezzo di trasporto.
L’Abruzzo è considerata l’area più verde d’Europa con più di un terzo della regione dedicata a vari parchi e riserve nazionali. In effetti, questi parchi offrono avvistamenti unici e le riserve proteggono i tre quarti delle specie animali viventi d’Europa. Il Parco Nazionale d’Abruzzo, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, il Parco Nazionale della Majella e il Parco Regionale Sirente-Velino offrono tante bellezze e meraviglie della natura.
La Costa dei Trabocchi ospita antiche macchine da pesca chiamate appunto trabocchi. Queste strutture furono sviluppate dai primi pescatori che volevano sviluppare una tecnica di pesca che non fosse soggetta alle condizioni meteorologiche o del mare. Molti di essi, situati lungo le coste abruzzesi e molisane, sono ancora operativi fino ad oggi, alcuni dei quali alimentati da elettricità.

Anche se un po’ isolato rispetto ad altre destinazioni italiane, l’Abruzzo è una terra piena di diversità con montagne maestose, coste beate e un’architettura straordinaria che ti ruberanno semplicemente il cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.