Viaggi

Vedi Bora Bora e poi… ci ritorni!

Il paradiso c’è ed è a Bora Bora, così ne parlano gli abitanti della Polinesia Francese, ed in effetti ci basta solo il nome per far emergere in noi la voglia di vivere un’esperienza unica al mondo. Questa meta è ambita dagli sposini di tutto il pianeta che la scelgono per il loro viaggio di nozze che vale il sogno di una vita intera, la luna di miele per eccellenza.

Per renderti conto di cosa sia una vacanza a Bora Bora clicca qui. Ti trovi nell’oceano Pacifico che bagna la magnifica Polinesia Francese, a nord ovest di Tahiti. Bora Bora è così rinomata pur essendo all’interno di un arcipelago già paradisiaco, perché si trova proprio al centro della laguna. La sua conformazione e posizione la rendono unica al mondo per i colori che si sprigionano.

Non puoi non tuffarti per fare un po’ di snorkeling, la barriera corallina qui è maestosa ed accoglie una popolazione variopinta di pesci, ciò che noterai subito appena immerso, oltre ai colori, è il rumore dei pesci che grattano il corallo. Le tartarughe nuoteranno affianco e ti sembrerà tutto perfettamente naturale.

Nell’isola c’è una città a cui fare riferimento e che conta 5 mila abitanti, si tratta di Vaitape. Si parla il francese e il tahitiano.

Le più belle lagune al mondo sono a Bora Bora

Quest’isola offre uno spettacolo inconsueto ma che ormai lo si associa a film che hanno fatto la storia del cinema. Il vulcano ormai spento domina l’atollo di Bora Bora e fa da palcoscenico per le lagune che contornano l’isola. E’ ciò che siamo abituati ad immaginare, spiagge coralline molto chiare, il colore turchese brillante del mare e le palme altissime in spiaggia.

Sicuramente si può decidere di passare tutto il tempo della vacanza nel bungalow sull’acqua, spostandosi solo per nuotare in mezzo ai pesci e per nutrirsi, si può anche pensare però di andare a visitare qualche luogo che davvero merita. Le spiagge imperdibili sono quelle di Motu Piti A’au,  di TevairoaTo’opua beach e come mancare l’appuntamento con la famosa spiaggia di Punta Matira.

A pochi minuti c’è anche l’atollo corallino di Rangiroa, selvaggio luogo in cui si avrà la spaventosa ma piacevole sensazione di essere soli in mezzo all’oceano.

Rivitalizzarsi con la cultura locale dei ma’ohi

A Bora Bora si devono includere anche aspetti della cultura locale che la rendono differente da altre esperienze di posti paradisiaci. La cultura dei ma’ohi parla di danze, musica e arte che si mescolano al clima, al mare ed alla natura. Si può dire che Bora Bora è l’insieme di queste caratteristiche e che nessuna può essere scissa dall’esperienza.

Gli abitanti vivono in un tempo non individuabile, mescolati a leggende di divinità che trovi raffigurate nei tatuaggi anch’essi tipici e con un contenuto profondo di appartenenza alla comunità e alle sue radici.

Vista dall’Italia la cultura Polinesiana appare come un modo di accogliere i turisti e farli sentire in un luogo meraviglioso perfettamente accolti. In parte potrebbe anche essere così ma quando ti rechi sul posto ti rendi conto che il ballo e la danza sono forme di comunicazione del corpo che hanno un significato importante per gli abitanti. E’ come se ti raccontassero la loro storia e lo fanno con orgoglio con gli strumenti della tradizione. Non si può fare a meno di rimanere in ascolto rispettoso delle loro tradizioni e della storia del paese.

Per chi lo desidera ci si può abbandonare alla hivinaul, alla pa’o’a, all’aparima e l’otea da ballare a piedi nudi sulla spiaggia bianca e calda.

Un sogno da vivere in uno splendido Overwater Bungalow e godersi l’alternarsi lento dei giorni sbirciando i pesci della laguna dal vostro tavolino in vetro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.