Viaggi

Zanzibar una meta immancabile da inserire nella lista dei sogni

A poche ore di volo dall’Italia un’isola straordinaria ci aspetta per una vacanza da mettere nella top 3 di tutta una vita. Se è vero che le esperienze di viaggio più indimenticabili hanno a che fare con il carattere esotico del luogo che visitiamo, Zanzibar è un cocktail perfetto tra armonia, colori e clima che lasciano il segno e che annoveriamo tra i sogni realizzati o da realizzare.

Goditi lo splendido racconto fotografico che trovi in questa pagina http://igvblog.it/i-viaggi-di-ludo/zanzibar/, per sentire una piccola porzione di magia.

 

Situata in Tanzania, Zanzibar è un’sola bagnata dall’Oceano Indiano, meravigliosa per la potenza dei colori, gli stessi che trafiggono il cuore a coloro che tornati, vivono il mal d’Africa.

A Zanzibar ci si può andare quasi tutto l’anno, per le piogge insistenti è meglio evitare i mesi che vanno da marzo a maggio e tutto novembre. Il caldo c’è tutto l’anno godendo quest’isola del clima tropicale.

Non solo il clima è perfetto ma anche il mare ha una dolce temperatura che inebria i corpi soprattutto tra giugno ed ottobre. Se vuoi aumentare il distacco tra il nostro clima e quello tropicale allora tra dicembre e febbraio trovi l’estate calda che non ti aspetti.

Il mare di Zanzibar è famoso per la facilità che si ha ad incrociare i delfini a pochi metri dalla spiaggia. A parecchi è capitato di nuotarci assieme e basta solo questa esperienza a descrivere la magia di questa isola africana. Non mancano i gruppi di balene che sembrano aver preso l’abitudine di salutare i fortunati che le avvvistano con la loro enorme coda spiattellata sull’acqua.

Meravigliosi atolli affiorano dal mare a seconda della del luna. Lingue bianche di sabbia a pochi minuti di navigazione ci colpiscono per l’incredibile visibilità di fondali rigogliosi di stelle marine, ricci e conchiglie di tutte le misure. Si tratta di una vera e propria magia poiché con la luna piena e quella nuova si immergono, questa meraviglia si chiama Waka Waka.

Un’isola tutta da visitare da nord a sud

La capitale di Zanzibar è Stone Town ed è patrimonio dell’Unesco. Conta appena 15.000 abitanti con una storia cruenta a causa del mercato degli schiavi. Puoi visitare la chiesa anglicana del 1873 che ospita ancora le prigioni a testimonianza della tragedia immane che ha colpito questa parte di Africa.

A Stone Town c’è la casa di Freddie Mercury, la sua vera dimora dove è cresciuto, figlio di un contabile che li ci lavorava.

Il mercato è l’esperienza più sconvolgente per l’olfatto. Profumi di spezie si mescolano ai cibi locali. Stoffe foderano i cuscini sasik prodotti da piccole cooperative di donne. Abiti colorati e creme per la bellezza, non manca nulla per lo shopping esotico.

Non può di certo mancare la visita al Palazzo delle meraviglie costruito in onore della moglie del sultano per chiedere scusa delle 99 concubine a suo esclusivo servizio.

A Zanzibar ti serve un telefono dalla memoria molto grande visto che sarà impossibile non fotografare i paesaggi ed i luoghi così avvampati di colore da vederli bene anche nelle ore notturne.

Siamo nell’oceano indiano e questo ha un peso sulla cucina ricca di spezie ma anche di frutta e verdura polposa. Da segnalare il Chapati, una piadina di accompagnamento a moltissimi piatti. Se la tua passione è la cucina troverai piatti accompagnati con banane verdi e latte di cocco a guarnire il pesce appena pescato. Il sapore sarà sorprendente specie se il piatto lo si gusta al tramonto di fronte ad una spiaggia bianca contornata di altissime palme.

Se sei un amante dello snorkeling c’è un atollo che fa per te, Nmemba completamente disabitato, un paradiso per gli occhi e per i fotografi di tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.