Giardinaggio

Tagliare l’erba: qualche consiglio

Che lo si ami o lo si detesti, tagliare il prato è uno di quei compiti essenziali per mantenere al meglio il nostro giardino, in primavera e in estate.

La rasatura dell’erba non è solo un fattore estetico ma è anche la chiave per ottenere un prato sano.

Ogni taglio incoraggia l’erba a crescere più fitta, creando un ambiente rigoglioso e verdeggiante.

Tagliare regolarmente il prato significa anche togliere le erbacce e rendere l’erba più resistente. Rasare l’erba può richiedere molto tempo nella stagione della crescita, quindi vale la pena assicurarsi di farlo correttamente.

L’altezza di taglio, il tipo di lama e la manutenzione del tosaerba, sono fattori importanti per mantenere al top il giardino di casa.

Prima di leggere i miei consigli per tagliare il prato in modo efficace e risparmiare tempo, vi consiglio di dare un’occhiata a questo link, dove troverete le fantastiche guide sui migliori tagliaerba e robot rasaerba, scritte da Lorenzo Moretti di Nnhotempo.it.

E ora scopriamo insieme gli 8 suggerimenti che potete mettere subito in pratica:

  1. Fai revisionare regolarmente il tuo tosaerba

Ogni inverno ho l’abitudine di far revisionare il mio tosaerba in un centro autorizzato, così da assicurarmi di non avere sorprese all’inizio della stagione di crescita. Le lame scheggiate o smussate vanno cambiate o affilate. Il sottoscocca va pulito accuratamente dall’accumulo dei residui di erba e terra. Il motore e le parti meccaniche vanno controllate, così come le ruote. Il filtro dell’aria e le candele vanno pulite. L’olio va cambiato.

  • Regolare la frequenza di taglio in base alla stagione

L’erba ha bisogno di essere tagliata meno frequentemente all’inizio della primavera, perché cresce più lentamente in questo periodo dell’anno. In tale contesto, un taglio ogni 15 giorni è l’ideale e andrebbe mantenuto fino al momento in cui le temperature iniziano a salire. Potrebbe essere infatti necessario tagliare l’erba 2 volte a settimana, quando i tassi di crescita raggiungono il picco nella tarda primavera.

In questo articolo abbiamo parlato di come prendersi cura del giardino in primavera ed estate.

  • Cercare di ridurre l’altezza del prato di un terzo

È buona regola puntare a ridurre l’altezza del prato di un terzo, ogni volta che decidiamo di falciarlo. Questa misura ci aiuta a capire anche quando è il momento giusto di uscire con il nostro rasaerba. Inoltre, fate attenzione quando ne tagliate di più, perché ciò diminuirebbe la salute e il vigore dell’erba. La maggior parte dei prati vanno tenuti ad un’altezza tra i 2,5 e i 4 cm.

  • Regolare l’altezza di taglio in base al clima e alla stagione

L’altezza della lama del vostro tagliaerba va alzata e abbassata all’inizio e alla fine della stagione. Se è molto caldo e secco, la lama va alzata per dare all’erba più tempo per la crescita. Gli ambienti più umidi, invece, trattengono più acqua nell’erba, aiutando a mantenere il terreno più idratato. In questo caso l’altezza di taglio può essere tenuta più bassa.

  • Tagliare l’erba nei giorni più secchi

Se rasate l’erba quando il terreno è bagnato, il tosaerba rovinerà il suolo, con i ritagli che si ammasseranno, soffocando il prato. Tagliate quindi l’erba solo quando il terreno sottostante è completamente asciutto. Privilegiate le ore serali, prima che il sole cali, evitando la mattina.

  • Privilegiate il taglio mulching

Per chi non lo sapesse, il taglio mulching contribuisce alla pacciamatura del terreno. I ritagli d’erba non vengono raccolti, ma lasciati decomporre sul terreno. Oltre ad un risparmio di tempo, ciò permette di fertilizzare il vostro prato, migliorandone la salute generale. Le lame di tipo mulching, se non sono già installate sul tagliaerba, possono essere acquistate a parte.

  • Considerate l’acquisto di un robot tagliaerba

La tecnologia è incredibile! Al giorno d’oggi, se desiderate liberarvi dai lavori di rasatura, potete prendere un robot tosaerba che lavori al posto vostro. I robot taglierba più sofisticati hanno dei moderni sensori che gli permettono di lavorare in piena autonomia.

  • Installare aiuole ornamentali a bassa manutenzione

È possibile ridurre la quantità di tempo dedicato alla rasatura riducendo la quantità di erba. Potete considerare l’idea di mettere delle aiuole a bassa manutenzione, come sassi o rocce da giardino, corteccia o piante grasse, per sostituire porzioni del vostro prato.

In questo articolo avevamo parlato di come progettare il giardino per avere meno manutenzione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.