Le interviste di Chiara Consiglia

Intervista esclusiva a Roberta Castiglione: i progetti, le novità e uno sconto speciale!

Un piacere immenso aver conosciuto di persona Roberta Castiglione nell’ultima edizione del Mondo Creativo di Bologna, dove insieme ad altre amiche, abbiamo condiviso lo spazio blogger per quelle tre indimenticabili giornate.
Una persona davvero molto disponibile e sempre super indaffarata, con una grande passione per la sua attività. Finalmente siamo riuscite a ritagliarci un pò di tempo per realizzare questa intervista, dove potrete  conosce Roberta e il suo progetto Lana d’Abruzzo.

Roberta ha riservato  un Coupon Sconto, del 15% solo sulla lana e fino al 21 giugno usabile una sola volta inserendo questo cod. 201101 nel carrello all’interno dello  shop online http://creakitshop.com/

________________________________________________________________________________

-Ciao Roberta, nel web e non solo sei molto conosciuta, ma facciamo finta non sia così e presentati alle amiche di Chiara Consiglia.

Scopro da poco di essere molto conosciuta come dici tu Chiara, in realtà  credo solo di conoscere  t antissime persone da 3 anni a questa parte e da cui ogni giorno arrivano segnali di affetto, di riconoscenza, e di stima. Credo che sia un rapporto bilaterare, ci conosciamo tutti e condividiamo le stesse cose…sul web ma ormai anche fuori dal web! Noi due ci siamo conosciute in Fiera, ricordi? E comunque per molti sono Roberta filava, per altri Le Scarpine di Sveva, per altri la Lana d’Abruzzo e su FB Roberta Castiglione ma per tutti sono io, esattamente io!

Mi presenterei a chi non mi conosce  con il mio profilo Blog “..ero “creativa” anche a 6 anni, passai un’estate a fare collanine da vendere ai tedeschi del campeggio, a 15 cucivo vestiti per me e le mie amiche, a 25 realizzavo plastici per l’Università di architettura, a 40 mi dedico al cucito creativo. Mia figlia di 4 anni è come me. Spero che lei non disperda le energie” perchè vale più o meno ancora nonostante sia nato con il Blog stesso 3 anni fa e mai cambiato..solo che mia figlia oggi ha quasi 7 anni e che se non fosse stato per il web oggi non sarei qui a scrivere di me! Per realizzare i propri sogni però non bastano solo tre anni di Blog a me sarebbe solo piaciuto realizzarli prima.spero che mia figlia ci riesca!

– Quali sono le tue “specialità”?

Specialità? Un creativo non ha specialità..deve solo avere tempo per provare tante tecniche, sapere usare diversi materiali, saperli combinare fra loro, parlerei più di specializzazioni che di specialità perchè l’esperienza genera gli equilibri e quindi la bellezza..io seguo molto l’idea della semplicità, del fattibile da tutti, e anche dal reperibile sotto casa o sul web. E poi parlerei di stile che è l’unica cosa che distiungue un creativo, un artista, o un architetto..ma anche  un chirurgo da un’altro. E anche per lo stile è questione di esperienza, esperienza di vita in generale, di apertura mentale, di disponibilità ai mutamenti e di voglia di lottare, di disponibilità al dialogo e alla comunicazione di sè stessi attraverso le cose che si fanno. Io sono riuscita a trasformare la mia propensione creativa nel mio lavoro senza però che quest’ultimo oscurasse il mio rapporto trasparente e di condivsione con le persone che ora sono diventate anche clienti..credo che questo faccia la differenza fra tante blogger creative e che vivono di creatività, distinguendosi e osservandone piacevolmente la crescita quotidiana. Non sono l’unica. Io seguo e ammiro blogger creative che nascono sul web e per il web e riconosco in ciascuna di loro uno stile che sa dare agli altri, che trasmette affidabilità, serietà, cura dei rapporti e con prodotti in cui c’è continua ricerca, perfezionamento, tecnica e packaging perfetto. Questa è la vera specializzazione in cui credo e non solo per me ma per tutti, per la semplice necessità di doversi distinguere nel mercato attuale con profonda serietà.

– Stai portando avanti con molto successo il “Progetto lana d’Abruzzo” e sei stata intervistata per la trasmissione ” Sette giorni” , in onda su Rai Uno, una grandissima soddisfazione! Vuoi condividere con noi i punti chiave di questo straordinario progetto?

Questa domanda se vogliamo si ricollega al discorso precedente. Il Progetto Lana d’Abruzzo che nasce come “prodotto” del mio Brand Crea (creakitshop.cm) è un progetto che parla prima ancora che di lana di persone. E’ stato inizialmente un progetto archeologico di un prodotto locale di una regione, l’Abruzzo, a vocazione pastorizia da millenni ma che rimaneva nascosto, che non aveva più mercato se non quello locale e limitato a qualche località montana per farci calzini e maglie di lana. Stando e lavorando sul web abbiamo subito capito invece che il mercato della lana naturale e anche Bio esisteva e che all’estero era già una realtà consolidata e nota. Così abbiamo cercato, rintracciato e conosciuto gli uomini della lana, della filiera , gli allevatori, i filatori e da loro abbiamo compreso i perchè dell’assenza di un mercato e percepito un atteggiamento ormai di abbandono e rassegnazione. E’ stata così una sfida, una sfida per gli uomini della lana voler credere di portare questa lana sul web per farla conoscere e immaginare di far crescere intorno ad essa un interesse e restituire a questa gente che la produce il suo giusto valore. L’intervista sulla RAI testimonia quanto detto; per noi ha rappresentato, solo due mesi dopo del lancio sul web, una bella occasione e una bella spinta in avanti..non l’abbiamo cercata ed è arrivata! La prossima stagione alle lane esistenti affiancheremo le nuove lane, selezionate lavate e filate secondo le nostre scelte e secondo le richieste delle nostre clienti o di riviste specializzate. Ma questa è la storia a venire..ti toccherà farmi una seconda intervista in autunno Chiara!!

-” […]è questo il Progetto Lana d’Abruzzo, il tentativo di generare una sinergia fra i vari elementi a partire da un prodotto così naturale e così semplice da innescare catene commerciali, artigianali, dal nostro territorio verso l’esterno, ciò che manca in questo momento al paese per parlare di competitività. E l’artigianato è la forza di questo Progetto sia se parliamo di Lana che di altri prodotti, come quelli in feltro o i ferri e gli uncinetti d’Abruzzo

Traggo spunto da questa tua riflessione per introdurre I ferri e gli uncinetti d’ Abruzzo, una novità! Di che cosa si tratta?

Anche qui ci riallacciamo al discorso precedente, quello sugli uomini. Intorno alla lana si è creato un mondo e un interesse fatto di tecniche di consigli ma anche di attrezzi. Crediamo nell’artigianato e nella forza che l’esperienza, la serietà e la specializzazione possono portare alle idee, alle idee di designer, creativi in genere, idee contemporanee che rivisitano e rivitalizzano tecniche che crediamo ormai perdute. Il 92% del tessuto produttivo italiano è fatto di aziende artigiane. Molte di questi non hanno la forza commerciale, non conoscono il web come strumento di vendita non sanno più muoversi nel mercato globale..sono immobilizzati. A me è bastato lanciare un sos sul web e trovarne due che producono ferri e uncinetti in faggio..noi poi li trasformiamo in prodotto Crea o in Kit..si vendono sul web.

-Tutti questi prodotti fanno parte del tuo shop Crea, “le idee nelle mani”, che cosa possiamo trovare in questo coloratissimo shop?

Come ti accennavo prima la lana è un prodotto-mondo fra i prodotti Crea. Siamo apparsi tre anni fa sul web con le nostre Scarpine di Sveva, un kit con cui realizzi un paio di scarpine baby 0-3 mesi in feltro o in cotone, con sagome pretagliate e tutto l’occorente. L’abbiamo lanciato con tutorial bilingue su Etsy  http://www.etsy.com/search/handmade?q=creakit uno shop fra gli shop, che è ancora attivo soprattutto per l’Australia e per gli USA. Il feltro che usiamo per le scarpine è feltro certificato, professionale lavabile o ecologico che acquistiamo e pretagliatmo qui in Abruzzo.Viene proposto sul web per essere un prodotto particolare che si distingue fra gli altri apparentemente uguali e poi su ogni acquisto c’è un tutorial per realizzare piccole idee creative soprattutto per chi desidera conoscere questo materiale per la prima volta perchè è facile da usare, è per tutti.

Ma ci sono anche altri kit fra cui  il kit dei burattini a dita per raccontare lamagica storia di un personaggio dei ricordi abruzzesi, un fantasmino dispettoso dalla lunga storia il Mazzamurille. L’abbiamo realizzato in collaborazione con il Museo delle Genti d’Abruzzo, è un info-prodotto, didattico creativo nella nostra filosofia di prodotto. Progettare kit è la cosa che più mi diverte e in cui mi sento più soddisfatta. Ne troverete altri sullo shop online il nostro shop complemente Crea bilingue ma altri ne saranno a venire! . http://creakit.blogspot.com/

-Oltre ad occuparti delle “materie prime”, sei una bravissima CREATIVA, che cosa ami creare in particolare? Quali sono le novità per le prossima stagione estiva?

Non penso di occuparmi di materie prime, credo di conoscere e utilizzare le materie prime esattamente come lo fanno tutti vale per la lana come per il feltro o le stoffe, poi come spesso capita, da un’occasione o da uno spunto qualsiasi nasce un’idea che amo pensare semplice,   facile da realizzare e che condivido con le mie amiche.  Spesso poi da un’idea creo anche il tutorial che condivido sul Blog o sui network luoghi in cui lo scambio e le informazioni che girano sono vitali. per persone appassionate e creative! Adoro comunque il feltro, il crochet e le stoffe IKEA!

Rispetto alla nuova stagione estiva, sto lavorando da qualche giorno a delle bellissime lane 100% colorate, sono totalmente fuori stagione..lo so e che noi fileremo le nuove lane  a luglio e ad agosto..questa credo sia la vera  novità per noi  per il progetto Lana d’Abruzzo e per le persone che lo condividono con noi!

-E ora una mia personale curiosità, come riesci a conciliare lavoro e famiglia’

..non lo so neppure io..so solo che sono una persona libera, homeworker, ben organizzata ma non ossessionata, disordinata e con un’unico giorno a settimana per sistemare casa! Ho imparato a fare tutto semplicemente eliminando l’ansia del dover farlo per forza ma soprattutto credo di riuscire a fare tutto perchè mi piace veramente!

-Lasciamo alle lettrici tutti i links indispensabili per trovarti nel web.

http://creakit.blogspot.com/

http://robertafilavafilava.blogspot.com/

https://www.facebook.com/roberta.castiglione

https://www.facebook.com/CreaKit

http://creakitshop.com/

Per contattarmi direttamente mi potete scrivere a questa mail:  info@eonzone.it

GRAZIE ROBERTA PER QUESTA INTERVISTA E PER LO SCONTO RISERVATO ALLE LETTRICI DI CHIARA CONSIGLIA!

 

2 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.