Essere Mamma,  Moda e bellezza

Come mi strucco?

Molte donne sono solite truccarsi ogni giorno alla perfezione, molte altre mettono giusto un filo di matita e via e, molte altre ancora, non si truccano affatto.

Fermo restando che la pelle deve essere detersa ogni sera, a prescindere che ci si sia truccate o meno, andare a letto con il trucco sul viso è una cosa assolutamente da evitare!

Dopo aver analizzato l’INCI (indice degli ingredienti) di vari latti detergenti, anche di marchi normalmente venduti in farmacia, vi renderete conto che, anche questi prodotti, non sono esenti dalla presenza di petrolati (PEG), parabeni (methylparaben, ethylparaben), allergeni del profumo ecc.

Prima di acquistare un latte detergente, dunque, è bene accertarsi che l’INCI non contenga nessuna delle sostanze sopra indicate, in quanto, non dermoecocompatibili e non “efficaci” ai fini del benessere della pelle.

Per avere maggiori informazioni in merito ai componenti dermoecocompatibili vi consiglio di visitare il sito di Skineco, http://www.skineco.org

images

Una buona alternativa al latte detergente è rappresentata da idrolati ed olio di mandorle dolci.

Gli idrolati sono il risultato della distillazione in acqua della pianta fresca, di cui conservano intatte le proprietà. Durante la distillazione si ottengono, contemporaneamente, l’idrtolato e l’olio essenziale. Nell’idrolato confluiscono i composti idrosolubili, mente, nel secondo, i composti liposolubili.

Fra gli idrolati, il più noto è sicuramente quello di rosa, detto anche “acqua di rose”, che può essere di Rosa Damascena o di Rosa Centifolia.

L’idrolato di rosa, adatto a pelli secche e mature, deve essere tamponato sul volto mediante un batuffolo di cotone, e , successivamente, si procede con la detersione per mezzo dell’olio di mandorle dolci. E’ sufficiente mettere qualche goccia di olio di mandorle su un dischetto di cotone e procedere.

L’olio di mandorle dolci, così come anche l’olio extravergine di oliva, non è adatto a tutti i tipi di pelle, ma deve essere evitato in caso di pelli grasse o miste, perchè potrebbe risultare comedogeno (provocare la chiusura dei follicoli sebacei, con conseguente comparsa di brufoli).  Naturale, infatti, non significa affatto “adatto a tutti” ed “innocuo”!

Un’ottimo olio è anche l’olio di cocco.

Così come per ogni prodotto, anche per gli olii, è importante accertarsi che siano puri prima di acquistarli. In commercio si trovano moltissimi prodotti che, a prima vista, sembrano olii puri, ma che, dopo un’analisi più attenta, in realtà di “puro” hanno poco o niente!

Non fatevi ingannare dal “luogo”in cui acquistate il prodotto, in questo caso, come in molti altri, non è il luogo a garantire la qualità del prodotto!

L’olio di cocco, oltre a poter essere utilizzato come struccante, per impacchi ai capelli, per ridurre la secchezza di viso e labbra, può risultare utile in caso di pelli afflitte da eczemi e dermatiti.

Gli olii puri sono ottenuti per spremitura a freddo, senza l’ausilio di solventi, conservati all’inteno di bottiglie in vetro di colore scuro, e, dopo l’apertura, devono essere conservati in frigo.

Esitono olii adatti sia per l’uso esterno che per l’uso interno. Io prediligo sempre l’acquisto di questa tipologia. Gli olii, infatti, possono risultare utili in vari casi (Es. intestino pigro), fatevi consigliare dal vostro farmacista/erborista.

Dopo aver deterso la pelle, potete procedere con l’applicazione della vostra crema.

Alla crema dedicherò un articolo in futuro.

Il mio blog

http://www.greenmom.altervista.org

Il mio e-commerce

http://www.greenmom.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.