Moda e bellezza

Eleganti anche con i primi freddi, ecco alcuni consigli

Quando arrivano i primi acquazzoni e le temperature iniziano a scendere di qualche grado, arriva sempre quel piccolo brivido lungo la schiena che funge un po’ da segnale per farci capire che i primi freddi stanno arrivando.

Questo periodo dell’anno mette sempre in crisi molte donne che iniziano a chiedersi come vestirsi, passando ore e ore davanti all’armadio per cercare di capire quali siano i tessuti migliori da indossare.

Conosciamo bene tutte, infatti, il tratto della stagione autunnale in cui mattina e sera presentano un clima piuttosto freddo, mentre le temperature durante il resto della giornata ricordano quelle estive.

Una valida alternativa per combattere questi sbalzi di temperatura sono le gonne lunghe abbinate a degli scarponcini, ma i vestiti sono sicuramente la scelta migliore.

Essere trendy anche con i primi freddi

Come abbiamo detto poco fa, la gonna lunga può essere una valida scelta, così come il classico jeans: questi due capi, infatti, possono essere abbinati a maglioncini in lana merinos extra fine e a una giacchetta.

I vestiti a maniche lunghe in cotone possono essere considerati un vero e proprio salvavita in questi casi.

Se le temperature sono ancora alte durante il giorno, si può optare anche per un maglioncino in cotone. In questo periodo dell’anno si può dare libero sfogo alla fantasia e raggiungere comunque quel grado di eleganza che non deve mai mancare giocando con diversi modelli vestiti da donna.

Scegliere dei look un po’ più vintage con del velluto a coste può far sentire eleganti pur avendo un look casual e retrò. Una giacca in velluto a coste, ad esempio, è adatta sia nei locali estivi che presentano aria condizionata molto forte, ma anche durante i primi freddi dell’autunno. Inoltre, sta molto bene sopra i vestiti ma anche con i jeans.

La calzamaglia è passata di moda?

Quando si dice calzamaglia viene subito in mente l’immagine della tuta da sci con il freddo polare artico, ma non è necessariamente così! La calzamaglia, infatti, può essere una valida alleata sotto molti punti di vista.

Sicuramente è meglio indossare la calzamaglia, piuttosto che usare il vecchio trucchetto del pigiama sotto i pantaloni: questa trovata oltre a far incorrere in situazioni imbarazzanti, potrebbe anche essere alquanto scomoda Infatti, quando si decide di indossare dei jeans attillati, il pigiama non trova di certo posto e i jeans leggeri potrebbero essere, appunto, troppo leggeri per il freddo che sta arrivando.

Ecco che in questo caso la calzamaglia è un’ottima alleata per scaldare le gambe, ma non solo. Questo particolare collant può anche modellare le gambe e andare a snellire i fianchi o i chiletti di troppo accumulati. Da provare anche con dei jeans più corti e magari di vario colore.

Vestirsi a strati è il segreto per i primi freddi

Il segreto per sopravvivere alla stagione dell’indecisione è sicuramente il classico metodo a cipolla. L’importante, infatti, è scegliere bene gli strati per poter stare bene fuori al freddo, ma anche all’interno e durante le ore di punta, quando le temperature tendono a salire.

La scelta più consigliata è quella di mettere una maglia in cotone con un maglioncino sopra, ma se dovesse arrivare un freddo un pochino più pungente le mantelle, o cappe, sono sicuramente una buona soluzione. In questo modo si eviteranno giubbotti più pesanti.

Un’altra valida soluzione che può essere indossata con tutti i capi di abbigliamento sono le maglie termiche. Queste possono essere a maniche corte o lunghe e siccome molto spesso non se ne trovano di carine, si può sempre ripiegare sui body termici in cashmere, in modo da poterli abbinare con gonne, jeans e, perché no, anche sotto una bella mantella dalle maniche larghe.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.