Varie

Quali sono i migliori infissi per la tua casa?

Hai mai pensato all’opportunità di sostituire gli infissi della tua casa? Porte e finestre, infatti, anche se non sono rotte, hanno probabilmente qualche anno e la loro efficienza non è più sufficiente. Tenere infissi vecchi, infatti, non conviene ed è importante comprenderne le ragioni. Così come è poi importantissimo capire quali sono le caratteristiche e gli elementi da valutare nella scelta dei migliori infissi per la casa e, quindi, quali scegliere tra le principali tipologie in commercio.

Perché cambiare gli infissi della tua casa

Prima di entrare nel merito delle caratteristiche tecniche e delle tipologie di infissi è utile capire perché è urgente sostituirli. Cambiare gli infissi e sostituirli con versioni di ultima generazione permette di ottenere tre grandi vantaggi:

  • risparmio energetico;
  • isolamento acustico;
  • qualità estetica.

Gli infissi hanno il principale compito di evitare la dispersione termica. L’energia prodotta in casa dalla caldaia in inverno o dal climatizzatore d’estate deve essere mantenuta negli ambienti domestici per poter aver il confort climatico desiderato. Se gli infissi non sono di qualità o sono vecchi, il calore e l’aria fresca prodotta si disperde verso l’esterno, comportando uno spreco di energia e un utilizzo maggiore dell’impianto di condizionamento. Scegliere infissi di qualità, quindi, significa avere bollette più basse. Ma anche una riduzione dei problemi legati all’umidità.

C’è poi un enorme vantaggio in termini di insonorizzazione degli ambienti. I migliori infissi per la tua casa, infatti, ti permettono di vivere al meglio gli spazi domestici, senza i fastidi dei rumori provenienti dai vicini, dagli inquilini del piano superiore o dal traffico esterno. Questo è un valore aggiunto di grandissima importanza perché si converte immediatamente in una qualità della vita nettamente superiore; un bene al quale non bisogna mai rinunciare.

Il terzo vantaggio è quello legato all’estetica. I moderni infissi offrono un’ampia scelta di soluzioni sia dal punto di vista dei materiali che dei colori e della resa finale. Gli infissi svolgono infatti anche un prezioso contribuito per dare luminosità agli ambienti e migliorarne l’arredamento e l’estetica.

Le tipologie di infissi: pro e contro nella scelta dei materiali

Per scegliere i migliori infissi per la casa bisogna tenere conto delle loro caratteristiche tecniche in termini di resistenza al vento, all’acqua e all’aria, ma anche alla capacità di sopportare i tentativi di scasso. Inoltre è doveroso tenere conto dell’effetto estetico e del loro costo. I principali materiali con cui sono realizzati gli infissi sono l’alluminio, il PVC e il legno. Analizziamo pro e contro di ciascun materiale per capire qual è il migliore per gli infissi della propria casa.

Infissi in alluminio

Dal punto di vista della resistenza l’alluminio è sicuramente il miglior materiale per gli infissi, ma di contro non assicura elevate capacità in termini di isolamento. Per questo sono da considerare gli infissi a taglio termico che risolvono il problema e rendono gli infissi in alluminio paragonabili a quelli in legno o in PVC. Anche l’alluminio è un materiale leggero ma allo stesso tempo estremamente stabile e durevole nel tempo. I prezzi degli infissi in alluminio sono particolarmente interessanti rapportati ai benefici offerti, considerando anche che parliamo di un materiale completamente riciclabile e con un interessante potenziale estetico. La piattaforma di intermediazione, Quotalo, ha realizzato una risorsa interessante sui costi al metro quadro degli infissi in alluminio in base alla tipologia di apertura.  I serramenti in alluminio sono ideali anche negli edifici di rilievo storico e in quelli moderni, grazie ai numerosi formati e soluzioni tra le quali scegliere.

Il PVC

Tra i migliori infissi per la tua casa quelli in PVC sono tra i più interessanti innanzitutto per il rapporto qualità-prezzo. Parliamo di soluzioni generalmente più economiche rispetto al legno e all’alluminio e si rivelano estremamente efficaci in termini di isolamento termoacustico ed efficienza energetica. Da segnalare come il PVC sia un materiale riciclabile, quindi con un ridotto impatto a livello ambientale, e facilmente lavorabile, anche grazie alla sua leggerezza, prestandosi anche alla realizzazione di infissi particolari e di grandi dimensioni. Tra i punti di forza c’è anche la facilità di pulizia che caratterizza il PVC e che non richiede particolari trattamenti di manutenzione per preservarne la bellezza e le caratteristiche tecniche.

Il legno

Gli infissi in legno sono quelli che hanno dalla loro il grande vantaggio estetico di un materiale meraviglioso e dal grande impatto estetico. Non è sempre la scelta più indicata, specialmente in quelle abitazioni dallo stile minimal e moderno per le quali il PVC o l’alluminio possono risultare più adeguati. Dal punto di vista tecnico il legno è un materiale ottimo per quel che riguarda l’isolamento termico degli infissi, grazie alle proprietà isolanti naturali di questo materiale. Parliamo di un materiale durevole e piuttosto stabile, ma non impeccabile per quel che riguarda l’isolamento acustico. Gli infissi in legno richiedono maggiori trattamenti per sopportare lo stress causato dagli agenti atmosferici e sono generalmente costosi, sicuramente di più rispetto a quelli in PVC.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.