Viaggi

Verona, scrigno di tesori medievali e destinazione ideale per le vacanze di Natale

Quando arriva il momento di programmare una vacanza natalizia in genere si va in cerca dell’esperienza più appagante possibile, in modo tale da staccare la spina dalla routine e andare alla scoperta del bello per concludere al meglio l’anno.

Le destinazioni più gettonate del momento, vista anche la delicata situazione che stiamo attraversando dal punto di vista sanitario ed emergenziale con il Covid-19, sono quelle del Belpaese. Ci sono alcune città che più di altre sanno mettere in vetrina un’ampia offerta sia in fatto di svago che di cultura e storia ma anche di benessere e sotto l’aspetto gastronomico. Verona è senza dubbio tra queste: è il cuore pulsante della leggendaria storia d’amore tra Giulietta e Romeo, inoltre rappresenta la destinazione ideale per gli appassionati di testimonianze storiche di grande valore, in particolare quelle medievali. E’ una destinazione adatta alle coppie e ai gruppi di amici, così come anche alle famiglie desiderose di immergersi in un’atmosfera da fiaba. Vediamo insieme alcuni luoghi da non perdere e da inserire nell’itinerario ideale.

Piazza delle Erbe, Romeo e Giulietta e i gioielli d’arte barocca

Per prima cosa sarà corretto recarsi in Piazza delle Erbe, centralissimo snodo in cui convergono le principali strade della città antica. Qui sorgeva il foro romano e vi si possono trovare bancarelle, ristoranti e botteghe che sotto Natale si illuminano di una luce nuova e diversa. E’ possibile ammirare la Torre del Gardello, rimasta per lungo tempo la più alta della città, oltre alla Fontana di Madonna Verona (è stata realizzata usando materiali risalenti all’epoca romana). Sempre qui sorge la Colonna di San Marco, a poca distanza da un vero e proprio gioiello barocco: il Palazzo Maffei. Ovviamente non si può mancare di omaggiare la storia d’amore tra Giulietta e Romeo scritta da Shakespeare: il celebre balcone della torre medievale da cui svetta la statua della sfortuna ragazza si trova a poca distanza da Piazza delle Erbe.

Piazza dei Signori, Duomo, Palazzo del Podestà e l’imponente Arena

Ci si sposta in un’altra magnifica agorà attraverso l’Arco della Costa: si entra così in Piazza dei Signori, al centro della quale si erge la statua di Dante (un omaggio doveroso a 700 anni dalla sua morte). La storia scorre potente in questa piazza, dove troviamo un perfetto esempio di architettura rinascimentale come la Loggia del Consiglio. E poi c’è il Palazzo del Podestà, ovvero il reggente medievale di Verona. Imperdibile anche la visita nel Duomo di Santa Maria Matricolare, esempio splendido di passaggio dallo stile romanico al gotico. E’ dedicata invece al santo patrono della città la Basilica di San Zeno Maggiore, il cui rosone viene detto ‘ruota della fortuna’ e simboleggia il destino. Il monumento più celebre? E’ sicuramente l’Arena di Verona, il teatro lirico all’aperto più grande del mondo: fu eretto da Augusto addirittura nel primo secolo dopo Cristo. Si trova di fronte alla suggestiva Piazza Bra.

La cosa migliore da fare sarà optare per un albergo economico a Verona, come quelli offerti ad esempio da B&B Hotels, quando ci si prepara a fare un giro in città per le festività natalizie. Il motivo è presto detto: in questo periodo dell’anno la città si accende di luci e suggestioni insolite, per cui l’ideale sarà perdersi tra i vicoli e le piazze sfruttando le strutture alberghiere come pratico e semplice punto di appoggio dove mettere in ordine le idee su itinerari e destinazioni per poi ripartire alla scoperta della città.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.