Moda e bellezza

L’importanza dei macronutrienti per dimagrire in modo rapido e duraturo

Quando una persona decide di dimagrire il primo pensiero a cui rivolge la propria attenzione è la scelta della dieta più adatta o il “dovere” di frequentare una palestra per fare movimento e bruciare grassi. Andando più a fondo della questione occorre considerare che ci sono tante altre variabili da considerare affinché il dimagrimento avvenga in modo rapido e duraturo

Perché bilanciare calorie e macronutrienti?

Tra questi c’è il calcolo dei macronutrienti che varia da persona a persona e che si rivela di fondamentale importanza per assicurare all’organismo tutto ciò di cui ha bisogno. Quindi da un lato c’è la necessità di nutrirsi con pasti dietetici e a ridotto contenuto calorico mentre, dall’altro, bisognerà sempre garantire all’organismo il giusto quantitativo di macronutrienti. Come si bilanciano questi due aspetti nell’arco di una dieta? Lo vedremo nelle righe che seguono. 

Cosa sono i macronutrienti?

Nello specifico i macronutrienti non sono altro che proteine, carboidrati e grassi. Essi sono i principi alimentari essenziali che rappresentano la fonte di energia più importante per l’organismo. 

Tutti i macronutrienti forniscono energia al corpo ma in quantità e modalità differenti. Per esempio le proteine forniscono i materiali per la ricostruzione delle strutture cellulari, per la loro crescita e per il loro mantenimento. I carboidrati, invece, danno energia pronta all’uso mentre i grassi donano energia soprattutto durante il riposo o il digiuno. 

Come si calcola il fabbisogno di proteine, carboidrati e grassi?

Quando viene elaborata una dieta lo specialista esegue una ripartizione percentuale tra proteine, carboidrati e grassi in base all’obiettivo di salute della persona che vuole recuperare il suo peso forma. 

Dopo aver calcolato il fabbisogno calorico basale e quello specifico questo dovrà essere suddiviso per nutrienti o per quantitativo energetico dei pasti. Nel primo caso si avrà una dieta più accurata che si baserà sul bilanciamento nutrizionale delle macro-molecole, ovvero proteine, carboidrati e grassi. 

Per procedere al calcolo è necessario tener conto del fabbisogno nutrizionale specifico dell’individuo, della sua storia clinica e dell’attività fisica che è solito condurre. Un soggetto che fa un lavoro molto faticoso e che va in palestra due volte a settimana avrà un fabbisogno differente da quello di uno che sta molte ore seduto ad una scrivania, anche se entrambi dovessero perdere gli stessi chilogrammi. 

Ecco perché devi affidarti ad un esperto

In conclusione le diete non possono essere valide ed efficaci per tutti. È per questo che quando una persona decide di dimagrire troverà maggiori possibilità di riuscita affidandosi ad un esperto di nutrizione piuttosto che con il fai da te o con i regimi alimentari troppo restrittivi. Questi potrebbero causare certamente una perdita di peso ma limitata solamente ai liquidi e alla massa magra corporea per cui, dopo un iniziale periodo di perdita di peso l’organismo rimarrebbe bloccato. 

Al contrario un regime proposto da un esperto renderà la dieta più semplice perché procederà bilanciando il corretto apporto di nutrienti e di calorie e lo farà senza dimenticare il senso di sazietà e soddisfazione che tutti dovremmo provare dopo un pasto, anche se dietetico. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.